Home

LE VOSTRE LETTERE

Tutto sulla Città di Bronte, insieme

Le foto di Bronte, insieme  

Ti trovi in:  Home-> Brontesi nel Mondo-> LA POSTA DI... 2/8

BENVENUTI,  BRONTE NEL MONDOBRONTESI IN AUSTRALIAL'OPINIONE DI ... SI PARLA DI ...SITI WEB BRONTESILE VOSTRE LETTERE

   

Una Domanda

Cari Autori del sito Bronteinsieme,
Complimenti!
Avete creato uno dei siti più completi, belli e informativi sulla storia dei luoghi che io abbia mai visto. L’ho scoperto per caso, ma ci sono rimasta ore a leggerlo. Vi mando la mia sincera ammirazione.

Sono una ricercatrice, lavoro su una ricerca di alcune immagini della vita italiana, e c’e’ una foto che non riesco a commentare, arriva da un sito dedicato tra l’altro a Bronte (Bronte la culla dell'oro verde).

Non potreste aiutarmi a conoscere qualche dettaglio? Su quale casa è situata questa immagine, come mai, e qual’è la spiegazione iconologica? Grazie infinite in anticipo.

Cordialmente,

Elena Kostioukovitch

10 novembre 2014 17:34

L'immagine in argomento è posta sulla parete esterna del Palazzo che il Parco dei Nebrodi aveva acquistato per farne una sede decentrata, inaugurata a Luglio del 2010 ed oggi chiusa e data in comodato d'uso al Comune di Bronte. Fu collocata sulla parete nel 2011, nell'ambito di un progetto finanziato dal Gal Etna che ha posto in alcuni spazi urbani di Bronte giganteschi pannelli decorativi, realizzati dall’Accademia di Belle Arti di Catania, che dovrebbero ricordare l’identità brontese legata alla cultura rurale ed al pistac­chio. Rappresenta un albero di pistacchio con frutti giganteschi.
Cosa poi significhino quelle figure che "nascono" od escono dal pistacchio non siamo riusciti a capirlo. Quel che è certo è che non hanno niente a che fare con la nostra storia, le nostre tradizioni o le favole che ci raccontavano i nostri nonni. Forse rappresentano solo l’esercitazione o la fantasia di qualche studente dell’Accademia. (BI)  [di Elena Elena Kostioukovitch leggi «Pistacchi» pubblicato su National Geographic Russia]


Queen's Birthday Honours List 2014

Vi comunico una mia grande sorpresa. Oggi in Australia si festeggia il Compleanno della Regina e vengono conferite le Medaglie al Merito. Il mio nome appare nella lista dei decorati della Medaglia al Merito dell’Ordine d’Australia (OAM).

Il Conferimento della Medaglia al Merito dell’Ordine D’Australia fatto a me va pure ad onore della Cittadina di Bronte da cui sono originario.

Cari saluti a tutti i Collaboratori del sito Bronte Insieme e a tutti i Brontesi.

Bruno Spedalieri OAM

Sidney, 9 Giugno 2014



Il metodo di produzione industriale della
CREMA di PISTACCHIO

Buongiorno,

Sono una studentessa di Firenze frequentante l'università di marketing, management e internazionalizzazione e qualità.
Essendo appassionata molto alla crema di pistacchio ho deciso di fare una tesina proprio sulla crema di pistacchio. Avrei bisogno di sapere il metodo di produzione industriale della crema di pistacchio. Potete dirmi qualcosa sul metodo di produzione o indirizzarmi a qualcuno esperto in materia?

S. B.

24 marzo 2014 09:01



Ricordando un uomo d'altri tempi

Ignazio Zingali

Ignazio ZingaleVi seguo costantemente tenendomi così aggiornato, anche se da molto lontano, sulle vicende della mia amata Cittadina e spesso sono anche intervenuto su “punture” ogni qual volta sono rientrato a Bronte... Ormai non vi tornavo più da qualche anno e così, una settimana fa, mi sono deciso... ed eccomi qua per farVi un appunto che a parer mio è molto significativo.

Mentre passeggiavo per il Corso Umberto, ormai “svuotato” (in ogni senso) rispetto ad un tempo non troppo lontano, ho fatto visita al Circolo di Cultura, sperando di incontrare anche il mio anziano ma sempre arzillo Maestro, u prufissuri Zingali, ma ecco la notizia inaspettata: “è morto a novembre!”

Certamente, data la veneranda età, era una cosa da mettere in conto, ma quando accade a persone così speciali resta sempre un rammarico particolare, un nodo in gola, che ci proietta indietro nel tempo ricordando ciò che è stato...

Il Maestro Ignazio Zingali, uomo perbene, disponibile ed affabile con tutti, rappresentava per me l'ultimo baluardo della Bronte d' un tempo, cioè di quella Bronte genuina, integra moralmente, che ha dato lustro in svariati campi.

Ricordo che il mio caro Maestro fu un vero operatore sociale scolastico, in quanto si prodigava soprattutto per gli alunni meno abbienti, fornendo supporti sia didattici che materiali; ma anche come Amministratore godette di grande stima sia per la sua onestà che per il suo alto senso di Responsabilità, qualità oggi molto rare. Sicuramente adesso la nostra amata cittadina sarà un tantino “più povera” ...

Il mio augurio è che le nuove generazioni possano affondare le proprie radici umane, culturali e sociali anche nel passato, prendendo esempio da quegli illustri personaggi, come il Maestro Ignazio Zingali, che hanno contribuito a fare la Storia di Bronte.

Il mio appunto nei Vostri riguardi sta proprio nel fatto che avete “mancato”, a mio parere, nel presentare sul sito un profilo del Maestro Zingali subito dopo la sua morte, informando così anche tutti quelli che come me vivono lontano da Bronte e che hanno avuto il piacere e l'onore di conoscere sia umanamente che didatticamente l'Insegnante Ignazio Zingali!

Giuseppe Di Dio

04 febbraio 2014 23:56


Padre Vincenzo Saitta

La notizia della morte di padre Vincenzo Saitta mi ha gelato. Mi dispiace molto.

Ho avuto il piacere e l’onore di conoscere Don Vincenzo durante i miei viaggi di ricerca. Una persona dolce e gentilissima.
Da anni frequento parrocchie e archivi e non ho mai trovato tanta attenzione verso il prossimo. Sin da subito, senza neppure chiedermi chi io fossi, Don Vincenzo mi ha aperto la canonica e mi ha messo a disposizione il suo archivio. Mi ha dato le chiavi consentendomi di fare le ricerche a tempo pieno. Avevo in programma di tornare a Bronte l’estate prossima.

Mi mancheranno le sue parole, il suo sorriso, la sua ospitalità.
Una perdita irreparabile.

Condoglianze e un abbraccio a tutti i brontesi.

Nardo B.

Firenze, 09/12/2013 16:20:27


Maria Loiacono in Lupo

Cari amici di Bronte Insieme,
con grande dispiacere vi comunico che mia moglie Maria Loiacono di 88 anni è deceduta.
Vi sarei grato se attraverso il vostro sito lo vorrete far sapere ai miei parenti ed amici brontesi.

Vi ringrazio e vi abbraccio

Nicola Lupo

Bari, 16 novembre 2013


Nunzio Sciavarrello

Saluto per l'ultima volta il mio caro amico di una vita Nunzio Sciavarrello e porgo ai familiari tutti le più affettuose condoglianze.
Egli, con la sua caparbia volontà, ha saputo scalare le vette abbastanza alte della pittura conquistandosi la meritata riconoscenza non solo in Italia ma anche all'estero. Egli, altresì, donando a Bronte la sua Pinacoteca, ha lasciato alle future generazioni non solo il monito a seguire il richiamo della cultura e delle arti ma anche la memoria di altri grandi pittori.

Addio Nunzio e a presto, spero, nel mondo degli asfodeli!

Nicola Lupo

Bari, 13 ottobre 2013

Un caro saluto...

Un Caro Saluto e Complimenti per il Vostro Sito che mi fa sentire sempre vicino alla mia Bronte.

Dr. Alfio C.

Novara, 20 giugno 2013 16:36


Padre Nino

Oggi alle ore 19:00 alla presenza di tutto il Cle­ro del XV° Vicariato si è tenuto il trigesimo di Padre Nino Lon­ghitano.

Tutto il Santuario era gremito e la commozione era molto visibile, ognuno dei presenti aveva un ri­cordo di Padre Nino.

Sembrava che nessuno volesse tornare a ca­sa, si aspettava qualcuno che però non ce più.
Cercavamo il suo sorriso.
A. Fioretto

28 gennaio 2013


De Luca family...

Hello,
My name is Mariano de Luca. I live in Buenos Aires, Argentina. Through my research I think I'm related to the great de Luca family from Bronte. If I'm not wrong, my great grandfather is Giuseppe de Luca, one of the brothers of Antonino Saverio.

Is there a way to check my investigation and the link to the great man that was born in your city? Thanks in advance.

M. De Luca

23 giugno 2013 07:09


Le genealogie

Gentili signori,
Navigando ho trovato il Vs. magnifico sito, ricco di tutto, dalla storia alle ricette di cucina, dal territorio alle genealogie.

Sono arrivato a Voi seguendo le tracce dei miei antenati: gli Artale baroni di Cannata. Questi risiedevano a Marsala già dai primi anni dell'ottocento. Si occupavano ovviamente di vino ed erano ben inseriti nel tessuto sociale della città. La famiglia annovera due sindaci Don Gaspare e Don Giuseppe padre e figlio, il primo eletto negli anni venti dell'800, il secondo tra gli anni 50 e 60 sempre nell'800.

Ho apprezzato l'enorme lavoro di ricerca del Prof. Nunzio Longhitano che ho iniziato a studiare.

Vorrei contattarlo sicuro che mi possa dare ulteriori e preziose informazioni.

Distinti saluti

Mario C.

06 settembre 2012 18:32


Una App per cucinare il pistacchio di Bronte

Salve, volevo segnalarvi questa applicazione per smartphone Android dedicata al nostro Pistacchio.

Una miriade di ricette culinarie che ruotano tutte attorno all’«oro verde»: il pistacchio di Bronte! Le ricette sono raccolte dalla più genuina tradizione culinaria di questo piccolo paese siciliano che da secoli fa del pistacchio il proprio vanto.
Cordiali saluti

Francesco Messineo

24 agosto 2012 10:31


Gina Saccullo, 4° Anniversario

Cari amici,
Quattro anni fa veniva a mancare una cara amica Gina Saccullo. Un abbraccio alla famiglia e a tutti quelli che hanno conosciuto la nostra cara Gina.
Pecorino-Battaglia Nunzia

3 luglio 2012 11:37

Vincenzo Castiglione

Trentuno anni sono trascorsi dal 23 luglio 1981.

Desidero ricordare agli amici e a chi lo ha conosciuto l’avv. Vincenzo Casti­glione, un aristocratico della politica socialista di Bronte: mio padre.

Castiglione Laura

L'enclave di Randazzo

I feudi e le contrade sui quali si estendeva la Duceavorrei innanzi tutto complimentarmi con il Vostro sito per la completezza e l'interesse delle informazioni che contiene. Lo faccio ancora più volentieri in quanto siciliana etnea (la mia famiglia è originaria di Biancavilla) da molti anni lontana dalla nostra isola.

Per lavoro devo occuparmi della Ducea di Nelson e in Bronteinsieme ho trovato una fonte inestimabile di documentazione.

Ho un unico dubbio, che riguarda la cartina che allego: a sud-ovest il comune confinante indicato è quello di Randazzo, mentre mi aspetterei di leggere "Comune di Centuripe". Randazzo appare anche, correttamente, indicato a nord-est: come fa a "girare" intorno ad Adrano e a ritrovarsi anche nella posizione indicata?
Gli stessi confini compaiono anche nella cartina che mostra i feudi e le contrade sui quali si estendeva la Ducea.

Attendo una Vostra risposta, Vi ringrazio e porgo i miei più cordiali saluti
Silvana M.

Venezia, 27 Giugno 2012

Il confine con il Comune di Randazzo sotto il feudo Placa e a sud-ovest delle contrada Ric­chisgia e Marotta del territorio di Bronte si spiega col fatto che la zona è stata sempre una isola ammini­strativa della Città di Randazzo (un enclave, che fa parte ancora oggi del suo territorio): denominata «isola amministrativa di Spanò», trovasi in con­trada Grottafumata ed ha una estensione di Ha. 3.837 ed una quota di 282 metri. Dista circa 60 km. da Randazzo e confina con i territori dei Comuni di Bronte, Centuripe, Regalbuto e Troina.

L'origine del legame con Randazzo è antichissimo; già nel 1348 il Casale di Spanò, con il Castello e tutto il feudo, rien­trava nell'elenco dei siti dipendenti dal giusti­zierato di Randazzo.

Il "Castello di Spanò" comprendeva anche un edificio sacro e una torre, costruite su di un banco di roc­cia calcarea tra il Simeto e il "Fiume di Sotto di Troina". Oggi non restano che poche rovine ed un minuscolo abitato che, pur rimaneggiato nei secoli, potrebbe essere quanto rimane del casale o borgo medievale di Spanò.
Ass. B.I.

«L'amore verrà»

di Di Bella e Salvia

Nicola Di Bella ed Enzo Salvia, tutti e due brontesi di razza, hanno composto e pubblicato su YouTube una canzone chiama­ta "L'amore verrà" che a me è piaciuta molto. Gradirei che voi potreste mettere su Bronte Insieme il presente link per ascoltarla.
Vi ringrazio di cuore.

Saluto tutti gli amici e collaboratori di Bronte Insieme
S. D.

21 Aprile 2012


Un grazie dall'Australia

Cari Amici lontani di Bronte Insieme,
vivo in Australia da qualche anno e cerco di combattere la nostalgia della nostra Bella Italia approfondendo la storia d’Australia anche per aggiungere valore di conoscenza al mio lavoro di guida turistica della citta’.

Vivo a un soffio dall’Australiana Bronte e facendo ricerche sull’origine del nome mi sono appassionata anche alla storia della vostra citta’. Desideravo farVi i complimenti piu’ sinceri per il Vostro sito web che propone approfondimenti di grande valore storico e testimoniale e che mi e’ stato utile nella compilazione di un post sul mio blog.

Vi ho citati come fonte.
Grazie di cuore e carissimi saluti

Stefania

Australia, 08 aprile 2012


Dialetto storico

Sono di Linguaglossa, ma vivo a Scandicci (FI). Amo il dialetto siciliano e sono anche "poeta". Ho pubblicato 5 raccolte di poesie (reperibili anche presso la biblioteca comunale di Linguaglossa) utilizzando la parlata linguaglossese antica.

Trovo veramente interessante il vocabolario brontese dove riscontro moltissime parole "arcaiche" simili al dialetto linguaglossese (con mutamenti soltanto fonetici).
Complimenti vivissimi all'autore!
Senzio Mazza

Linguaglossa, February 04, 2012


Le "immaginette" dell'Annunziata e della Madonna del Riparo

Sono una mamma, scrivo dalla provincia di Caserta e mi chiamo M.. Sono una casalinga, mi occupo della cura della casa e della famiglia (...). Invio questa mail per chiedere molto gentilmente, se è possibile ricevere, tramite posta, tre immaginette della Madonna Annunziata e tre immaginette della Madonna del Riparo tanto care e venerate dalla comunità di Bronte; quelle della forma classica di un santino con la preghiera dietro. Le faccio questa richiesta perchè vorrei farne dono al mio secondogenito, che ama tanto le immaginette sacre, specialmente quelle mariane.
Su internet abbiamo appreso le notizie riguardante la venerazione verso la Madonna Annunziata e la Madonna del Riparo; abbiamo letto la storia miracolosa legata ai loro culti e visto le foto delle belle statue che ci hanno colpito tanto che abbiamo pensato di richiedere i santini.
Anche nella mia città è molto sentita la devozione mariana, nel centro storico si trova un Santuario dedicato a Santa Maria Incaldana, Patrona della città di Mondragone, molto caro e frequentato dai cittadini.

 

Il titolo "Incaldana" deriva dalla presenza di acque sulfuree (calde) presenti nel luogo del ritrovamento del quadro. Sono certa che la Madre di Dio si serva dei luoghi in cui viene venerata per comunicarci l'amore di Dio ed attirarci a Lui operando miracoli di guarigione, di conversioni, di consolazioni...
La ringrazio per quello che farete per noi e per come allieterete i nostri pomeriggi nell'ammirare le immaginette che riuscirete a trovare.
Chiedo scusa per questa mia richiesta per via degli impegni che comportano, ma confido nel vostro buon cuore e se potete fare qualcosa per esaudire la nostra richiesta Vi sarò immensamente grata.
Nell'aspettare una risposta, saluto cordialmente e auguro all'associazione tutta un anno nuovo ricco di ogni bene.
M. R.

Mondragone, 13 gennaio 2012

Il Camping su Viale Kennedy

Plaudo all’iniziativa del punto di appoggio per camper sul viale Kennedy e mi permetto di suggerire che tale iniziativa avrebbe maggior riscontro se abbinata alla possibilità di usufruire di una linea urbana che parta da Monte Minardo e che consenta ai turisti di poter usufruire del sentiero natura esistente, che tanto successo ha avuto in passato specie in olanda.
A volte bastano le idee e pochi soldi per incrementare i posti di lavoro, mantenendo intatto il rispetto per la natura e i luoghi incontaminati del nostro vulcano ed evitando un uso che possa comprometterne la bellezza.
Nuccio Gatto

06 dicembre 2011 15:57


Una filletta per mio figlio

Salve, sono una figlia di un Brontese, mi piacerebbe far conoscere a mio figlio la filletta di Bronte.
E' possibile comprarle online??? Grazie  e buona giornata
F. R.

12 Novembre 2011


Le buche della Adrano-Bronte

«Signor Sindaco, ci pensi Lei»

Alla cortese attenzione del Comune di Bronte, al  Sindaco, alla Giunta Comunale, all’ANAS e alla Ditta che sta conducendo i lavori della nuova strada e a chi gli compete.
Sono un pendolare che per motivi di lavoro più volte al giorno percorre la Strada Bronte Adrano e, come avete notato benissimo, questo percorso almeno nei  primi chilometri, la strada è stata ridotta a un colabrodo pieno di buche abbastanza grosse costringendo gli automobilisti a fare lo slalom tra le buche che si presentano davanti.
Ora dico io so che ci sono dei lavori in corso ma nessuno del Comune o l’ANAS o lo stesso cantiere a provveduto ad asfaltare la strada? Io non so chi abbia la competenza a risolvere questo grave problema ma invito chi che sia a provvedere al rifacimento del manto stradale. Mi rivolgo a Lei caro Signor Sindaco visto che anche lei percorre questa strada molto spesso non ha notato che il suo autista per evitare le buche l’abbia un po’ sballottato ora chiedo a lei di sollecitare chi di dovere.

Grazie
B. F.
27 ottobre 2011
 

"La Vostra Identità..."

Complimenti!
Non sono brontese, solo siciliana e trovo che in un'epoca dove la globaliz­za­zio­ne ci ha amalgamati ed uniformati tutti, la vostra identità orgogliosamente pro­clamata debba essere d'esempio per quanti come noi sbiaditi e smarriti in una realtà che manca di segno distintivo vediamo, attraverso le vostre tradi­zioni, riprendere forza la fiammella dei nostri ricordi sopiti.

Ed un viaggio nostalgico corre indietro nel passato poi non cosi tanto remoto. Real­tà diverse che si vestono del manto magico di affetti scomparsi, socialità auten­tiche, profumi sapori e colori persi tra le brume del tempo che fu.

Continuate cosi e chissà che non possa diventare anche un libro!

Annamaria T.

Grecia, October 21, 2011

 

Strage di Bronte

Ho letto l'inganno e il delitto perpetrato alla vostra gente dai "liberatori".
Tutti dovrebbero conoscerlo, specie chi non sa cosa sia la storia.
Tutto il mio rispetto.
F. M.

29 ottobre 2011

Informazioni utili per lo studio

Buongiorno
sto preparando la tesi di Laurea sull'Unità d'Italia ed in particolare sto cercando di dare una voce a quelle per­sone dimenticate oppure opportunamente oscu­rate.
Sto descrivendo l'eccidio di Bronte, e ho trovato le informazioni da voi fornite molto precise ed importanti per le mia ricerca. (...)
Vi ringrazio per la possibilità datami di utilizzare parti del testo perchè sono utili per la mia tesi.
Il vostro sito web è ricco di informazioni, non solo per una tesi, ma anche per la propria cultura personale. Complimenti, anche alla sicilianità trasmessa.

Cordiali saluti

Giuseppe S.

08 ottobre 2011 18:42

Una magnifica Crema di Pistacchio

Buongiorno. Ho assaggiato anni fa da voi una magnifica crema di pistacchio. Sapete se c'è qualche ditta che la vende anche a Milano?
Qui non la trovo... e non ha senso ordinarla on-line vista la modica quantità (1 o 2 vasetti, per me) ed il costo della spedizione.
grazie
Francesca C.

Milano, 24 Settembre 2011

Anniversari

Leggo con piacere che il mio vecchio amico Ignazio non solo è vivo ma ha compiuto 50 anni di matri­monio, evviva!
Tramite vostro desidero far pervenire alla coppia gli auguri miei e di mia moglie con la quale abbiamo festeggiato i 65.
Grazie e saluti
Nicola Lupo

Bari, 9 Settembre 2011

I 100 anni di Giuseppa Salvia

Buongiorno,
I am trying to find an email address in Bronte Sicilia where I might request help to produce something that would be suitable to celebrate the birthday of a Sicilian lady who lives in Sydney Australia, who will be turning "100" years of age in January 2012.
As this sweet old lady was born in Bronte, I am most keen to have something from her home town. If you can be of any help or have a suggestion, I would be sincerely gratefull.
Molto grazie in anticipation of your reply.

Regards from
Mrs Joan Stretton.

13 settembre 2011 06:58

Ci fa piacere render noto che dall'Australia ci segnalano che una nostra paesana, la signora Giuseppa Salvia, sposata Capizzi, giorno 7 del prossimo mese di Gennaio compirà cento anni. Prima di emigrare in Australia viveva a Bronte in via Santi.

Nella foto a destra con la signora Giuseppa ci sono i figli Vincenzo detto Vince, Salvatore detto Sam e in mezzo una cara amica della famiglia Capizzi, Joan.

L'Associazione Bronte Insieme è ben felice di partecipare alla festa del centesimo compleanno della signora Giuseppa Salvia-Capizzi alla quale auguriamo buona salute e tanta prosperità.

We are pleased to make known that our compatriot, Mrs. Giu­se­ppa Salvia, married Capizzi, in the month of January will make one hundred years. Before immigrating to Australia she lived in via Santi at Bronte.
In this photo with Mrs. Giuseppa, there are her sons Vincent said Vince, and Salvatore said Sam. In the midst there is a dear friend of the family Capizzi, Joan.

Elio Lupo

It is with great sadness that I read today of the passing of Elio Lupo in Breganze (VI) last year. I worked as an English Teacher in the Veneto region after I graduated from university around ten years ago and Mr Lupo was studying Spanish at my school at that time. He was very kind to me.

I remember him with great fondness. He often brought me food that he had prepared - I especially enjoyed the Canoli Siciliani.

He was a wonderful man who made the transition to living in a new country a bit easier for a lonely young scottish girl.

I read today about the Etna eruption and it made me think of Elio and Bronte his home which he talked about often. I found the Bronte Insieme site and read the sad news.

Kind regards

Claire P.

30 agosto 2011

Con grande tristezza ho letto oggi della scomparsa di Elio Lupo a Breganze (VI) l'anno scorso. Io ero professore d'inglese nel Veneto, dopo aver conseguito la laurea, circa dieci anni fa, e il signor Lupo, in quel momento, studiava spagnolo nella mia scuola. Era molto gentile con me.
Io lo ricordo con grande affetto. Spesso mi portava del cibo che preparava lui stesso. Apprezzavo soprattutto i cannoli Siciliani.
Era un uomo meraviglioso che rese un pò più facile la per­ma­nenza in un paese nuovo per una solitaria ragazzina scozzese.
Ho letto oggi dell'eruzione dell'Etna e questo mi ha fatto pen­sa­re a Elio e al suo paese, Bronte, di cui lui parlava spesso. Ho trovato il sito Bronte Insieme e ho appreso la triste notizia.

Cordiali saluti

Claire P.
 

La mia Breve ma Intensa esperienza di Sindaco

Ho avuto modo di leggere soltanto oggi il profilo che mi riguarda in riferimento alla mia breve ma intensa esperienza di Sindaco e ritengo al riguardo che sia opportuno ricordare che nel corso della mia sindacatura è stata avviata una rilevante programmazione di opere pubbliche – quali i Contratti di Quartiere e la presentazione in Consiglio Comunale del PRG – e sono state realizzate importanti infrastrutture, come il Parco Urbano sottostante la Chiesa della Madonna del Riparo e più di tutte la soluzione dell’annoso problema della distribuzione idropotabile nell’abitato mediante anche il reperimento di nuove fonti di approvvigionamento (lo scavo del secondo pozzo Musa).
E’ bene ricordare che al di la delle polemiche politiche che hanno fortemente caratterizzato la mia sindacatura di minoranza la operatività della Amministrazione Comunale da me presieduta è stata riconosciuta anche nel corso dell’ultima competizione elettorale amministrativa dall’attuale Sindaco Sen. Firrarello.
Colgo l’occasione inoltre per ricordare il mio impegno politico negli anni Novanta quale Vice Presidente della Regione Siciliana a favore della comunità brontese, avendo fortemente contribuito da Assessore Regionale alla Cooperazione Artigianato Commercio e Pesca al potenziamento della zona artigianale del SS. Cristo nonchè alla costruzione del nuovo Mercato coperto di via Mosè, e da Assessore Regionale ai Lavori Pubblici ai finanziamenti per lo scavo del primo pozzo Musa, per la realizzazione della Pinacoteca del Collegio Capizzi e per la costruzione del Centro Sociale con annessa Chiesa di S. Agata nel quartiere Sciarotta.
Tutte opere che si aggiungono ad altre numerose, alcune precedenti la mia carica assessoriale, quali il finanziamento del depuratore comunale, il rifacimento di numerose Chiese prima fra tutte il restauro del Santuario della Madonna Annunziata e l'avvio dei lavori di ristrutturazione del Castello Nelson.
Le sopradette iniziative  possono essere facilmente riscontrabili presso l’Ufficio Tecnico Comunale.
Nel ringraziare anticipatamente per la disponibilità all’integrazione del mio profilo e nel congratularmi per l’ottima organizzazione del sito “Bronte Insieme” mi è gradito porgere vivissime cordialità.
On. Salvatore Leanza

Catania, 01/07/2011

PRIMA PAGINA  PAGINA PRECEDENTE

 pagina 2 di 8

 PAGINA SUCCESSIVA  ULTIMA PAGINA

      

  HOME PAGE Powered by DLC - Associazione Bronte Insieme Onlus