Ti trovi in:  Home-> News ed Eventi

Ultime dall'Italia e dal mondo


17 Gennaio 2018

Zona artigianale, lotti in vendita senza garanzie

Il sindaco: «Abbiamo revocato l’obbligo della fidejussione perché troppo onerosa per gli acquirenti e così agevolare gli operatori»

Per agevolare nell’acquisto le 11 imprese assegnatarie dei 16 lotti dell’area artigianale, il comune di Bronte rinuncia a una fideiussione di 816 mila euro sul milione e 224 mila d’incasso previsto e rateizza i 76 mila e 500 euro a lotto in 25 mila e 500 come caparra e 51 mila entro il 2019. Se la vendita fallisce, il Comune tratterrà la caparra e alle ditte rimborserà i soldi dei capannoni nel frattempo costruiti. [leggi tutto]



12 gennaio 2018

Gli alberi di Natale continueranno a vivere

Tutti gli alberi di Natale che hanno creato atmosfera nelle piazze di Bronte sono stati nuovamente impiantati per abbellire diversi angoli della cittadina. Il sindaco Calanna e l’assessore Di Francesco hanno deciso di piantarli nelle aiuole che fino a ieri erano prive di alberi di alto fusto.
E così gli operai in questi giorni hanno provveduto alla messa a dimora degli alberi che adesso fanno bella mostra di se in piazza Aldo Moro, nei pressi della scuola elementare di contrada Sciarotta e vicini i 54 alloggi popolari di viale Regina Margherita.



9 gennaio 2018

Nuove modalità, sempre porta a porta e con 5 muovi contenitori

Dal 15 gennaio la nuova raccolta rifiuti

Dopo un primo rinvio che ha fatto slittare l'avvio del servizio, da lunedì 15 gennaio parte il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti. Sarà sempre porta a porta ma tutti i contenitori utilizzati per la vecchia raccolta dovranno essere eliminati e gli utenti dovranno utilizzare i nuovi contenitori che questa volta sono cinque: marrone per i rifiuti organici, blu per carta e cartone, verde per il vetro, giallo per plastica e metallo ed infine grigio per i rifiuti indifferenziati. [leggi tutto]



5 Gennaio 2018

Tasse evase, in arrivo cartelle e ganasce

Avviato dal Comune di Bronte l’incasso di un milione e 482 mila euro di consumi acqua (triennio 2015-2017) e 932 mila di tasse evase (ottennio 2006-2013) per il cui recupero coattivo dei primi 484 mila sono pronti 894 ingiunzioni e 626 pignoramenti o preavvisi di ganasce fiscali affidato a una società di riscossione, diversa da quella scelta dal Consiglio comunale, che incasserà circa 50 mila euro.

Nel 2015, un recupero Imu sui terreni edificabili stimato in quasi 3 milioni si fermò a 350 mila, ancora tagliati di recente da una sentenza della Commissione tributaria etnea. [Luigi Putrino]



4 Gennaio 2018

Carta d'identità elettronica

Anche il Comune di Bronte adotta la carta di identità elettronica. L’ufficio anagrafe, coordinato dal dott. Nino Minio, nel rispetto della normativa vigente che invita le amministrazioni a digitalizzare sempre più le procedure, ha completato l'iter tecnico e burocratico per rilasciare la carta di identità elettronica.

Si tratta di una card simile alle nuove patenti di guida che ha il valore di carta di identità. Di buono c'è che i cittadini che la richiedono agli uffici del Comune, la riceveranno direttamente a casa per posta.

Al momento della richiesta del nuovo documento di riconoscimento elettronico, inoltre, sarà possibile dichiarare la volontà di donare gli organi.



4 Gennaio 2018

PER LE SCUOLE ELEMENTARI MAZZINI E SPEDALIERI

Dalla Regione 1 milione per gli edifici scolastici

L’Amministrazione comunale, dopo aver chiesto ed ottenuto dalla Regione siciliana un finanziamento di oltre un milione di euro, approva in Giunta due progetti, redatti dall’Ufficio tecnico, che riguardano la sicurezza negli edifici scolastici delle scuole elementari Mazzini e Spedalieri. [leggi tutto]



28 Dicembre 2017

LE SORELLE BRONTESI VINCONO AL PIPER CLUB DI ROMA

NOTIZIE DA BRONTE

QUOTIDIANI, GIORNALI ON LINE

Bronte118, Live SiciliaLa Sicilia,
La Repubblica, Corriere della Sera,
Il Fatto Quotidiano, La Stampa
Affari Italiani, Il Foglio, Il Messaggero
Il Giornale, Il Manifesto, Giornale di Sicilia,
Corriere del Mezzogiorno, Il Sole 24 Ore,
Gazzetta dello Sport, Focus, Dove,

Quattroruote, L'EspressoPanorama

Sky Rassegna stampa - Ansa - AGI
Google News, Rai News 24,
 TG 24.Sky, Repubblica TVTG COM 24,
TG 5, Rai TV Notizie - RAI-Televideo
 Oggi in TV Rai

Piccolo vocabolario brontese

UNO SGUARDO AL FEMMINILE

L’epifania che porta via le feste

SI PARLA DI...

Abate Giuseppe Castiglione
Teodoro Aidala
Franco Catania, jean di lusso e biologico
La Santa Inquisizione a Bronte
il Barone Giuseppe Spedalieri
Il Dell'Utri... cancellato
Il Castello dei Nelson, restauri e trasformazioni
Uomini illustri di Bronte
Giuseppe Di Bella
Il pane e… altro nella tradizione
Carmelo Biuso, libri e recensioni
On. Antonino Isola,
Artigiani a Bronte - Storia, arte, cultura

 

Ricerca nel Sito

Consulta i Registri della Matrice

E-Book per Voi

Libri ed altro su Bronte Insieme

I nostri libri in formato

GOOGLE MAPS

Contrade e Strade di Bronte (in)

Aeroporto: Partenze - Arrivi
Elenco telefonico, Orario ferroviario

Cerca il CAP - Calcola il codice fiscale

Gazzetta Ufficiale Italiana

Borsa Italiana-Azioni

Normattiva

La tua radio in diretta

Scegli tra 330 stazioni

Meteo e webcam live a Bronte

Meteo Ansa - Meteo.it

FACCE DI BRONTESI


 

Paola e Martina sugli scudi

Exploit al “Tour Music Fest”

Subito dopo l'esibizione piena di talento e bravura si era capito che erano tra le principali contendenti per la vittoria finale e quando la giuria ha fatto risuonare il loro nome all'interno dell’affollato Piper Club di Roma, la loro gioia è stata immensa.

Le sorelle Paola e Martina Bonsignore di Bronte, rispettivamente di 17 e 14 anni, in arte “Bonsisters”, con merito hanno vinto la X edizione del “Tour music fest”, uno dei più importanti “contest” d'Europa per cantanti, rapper e musicisti emergenti. A presiedere la qualificata giuria Giulio Rapetti, che tutti conoscono come Mogol, che non ha avuto dubbi nel premiare la voce ed il piglio artistico delle due ragazze brontesi, per nulla a disagio nel cantare la difficile “Airplanes” di B.o.B.

«Aver raggiunto la tappa finale ad averla vinta - ci dicono le ragazze tornate nella loro Bronte - rappresenta una grande soddisfazione. Abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con altri artisti. Calcare poi il palco del Piper Club è stato per noi un onore immenso è un’emozione stupenda. Un'esperienza che ricorderemo sempre. Aver vinto per noi significa che abbiamo lavorato bene ed anche uno stimolo per fare ancora di più. Ringraziamo i nostri genitori che ci sostengono sempre, oltre a tutto lo staff». [Gaetano Guidotto]



27 Dicembre 2017

Il sindaco Calanna: «Dopo averlo sistemato vogliamo darlo in gestione»

Mercato di Via Mosè
Abbandonato e privo di vigilanza

Mercato semiaperto di via Mosè a Bronte, dietro la Chiesa Madonna del Riparo, abbandonato, videosorveglianza inefficiente, gazebo di legno aperti e-relative porte e finestre staccate e buttate a terra.

Questo, fino a ieri, lo. scenario, di una struttura di 2682 metri quadrati, costata 3 milioni e 300 mila euro, dei 60 gazebo da 125 mila e di telecamere, cablaggio e altri servizi da 116 mila, che ora il sindaco Graziano Calanna valuta di affidare ai privati. [leggi tutto]



23 Dicembre 2017

CARENZE IGIENICO-SANITARIE

Gli indecorosi bagni pubblici

Bagni pubblici di via cardinale De Luca a Bronte in condizioni indecorose, porte rotte, locali al buio e maleodoranti, vespasiani incrostati, turche e ceramiche delle pareti insozzate, sciacquoni inefficienti, lavandini mancanti. Un caso d’inciviltà, incuria e carenza di pulizie quotidiane. [leggi tutto].



24 ottobre 20177

Il futuro resta ancora incerto

Ospedale, finora solo chiacchiere

Il direttore dell’Asp 3, comunque, annuncia che a breve riprenderanno i lavori per rendere il Pronto soccorso più spazioso

Tutto fermo per l’ospedale, in attesa che si delinea il futuro governo della Sicilia. Attualmente tutto è fermo, nonostante proclami e annunci sulla imminente ripresa dei lavori. Negli ultimi tempi il tema della ripresa dei lavori è quello di maggiore importanza, a cui è legata tutta la futura impostazione del nosocomio. La gente è sempre più sfiduciata, e attende delle risposte che da anni mancano. Finora molte chiacchiere e pochi fatti. (leggi tutto)



3 Ottobre 2017

Ok dell’assessorato regionale per l’ospitalità dei migranti non accompagnati nell’Hotel Parco dell’Etna

Autorizzato l’arrivo di 59 minori

Il sindaco Calanna scrive al Prefetto chiedendo un incontro, lancia una petizione popolare ed annuncia un ricorso al Tar

E’ arrivato il giorno in cui l’Assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro ha autorizzato l’arrivo di 59 minori non accompagnati da ospitare nell’Hotel Parco dell’Etna, trasformato in centro di accoglienza. Ieri il dirigente generale del Dipartimento famiglia e Politiche sociali della Regione ha firmato il decreto che concede alla “Cooperativa sociale Freedom” di Siracusa, l’autorizzazione a svolgere attività assistenziale a favore di minori, presso la struttura di primissima accoglienza ad alta specializzazione di via Carlo Alberto dalla Chiesa a Bronte, dove si trova l’ex Hotel Parco dell’Etna.
«Bronte già ospita 50 migranti e non è in grado di accoglierne altri 59», scrive al Prefetto Ricco il sindaco Calanna chiedendo un incontro. Ed intanto lancia una petizione popolare contro la decisione della Regione preannunciando anche un ricorso al Tar. (leggi tutto)



23 settembre 2017

Udienza rinviata al 18 Gennaio

Il caso Ospizio dei Vecchi

Il clero brontese accanto a Don Luigi Minio

La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per maltrat­tamento e abbandono di incapaci del sacerdote Luigi Minio, di 87 anni, presidente della fondazione «Istituto San Vincenzo dè Paoli - Padre Marcantonio», noto come «Ospizio dei vecchi di Bronte» oggi bollato dal quotidiano La Sicilia "Ospizio-lager", e di quattro dipendenti.

La notizia ha sconvolto il paese diventando il principale oggetto di dibattito nei circoli e nei bar. Si attende l’udienza del 5 ottobre. «Tutti conosciamo padre Luigi Minio - ha affermato  il sindaco Calanna - ed in verità mai, né oggi da sindaco, né ieri da consigliere comunale, ho avuto sentore di maltrattamenti agli anziani nella nostra Casa di riposo».

“Ancora non sono stato interrogato”, ha dichiarato il Presidente della Fondazione, “sarò sentito il 5 ottobre e spiegherò come stanno i fatti”. Intanto ha distribuito oggi a Bronte un opuscoletto con una forma di autodifesa, dando una propria versione dei fatti, lanciando anche accuse ad altri ed invitando tutti quanti a visitare l'Ospizio, a constatare di presenza parlando con gli ospiti e chiedendo se mai qualcuno di loro sia stato maltrattato.

Identico invito hanno rivolto nelle loro omelie domenicali i sacerdoti di Bronte «a tutte le persone oneste», con la distribuzione anche di un manifestino che elogia l'attuale Presidente, «il Sacerdote Psicologo Luigi Minio» deplorando «vivamente la campagna di calunnie che in questi giorni ha come oggetto la benemerita Casa di Riposo per Anziani che nel prossimo mese compie cinquant'anni di attività». (Leggi tutto)



12 Ottobre 2016

INTERDETTO AL PUBBLICO PER LAVORI DI RESTAURO

Chiude per un anno il Castello Nelson

«Fine lavori ad Ottobre 2017»

Ducea Nelson, vista generaleUn anno con il Castello Nelson chiuso al pubblico per i lavori di “restauro, ristrutturazione e riuso” dell’antico maniero.

L'appalto, pubblicato nel marzo del 2015 per un importo di un milione e 700 mila euro grazie ad un finanziamento dall’assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione Siciliana, è stato aggiudicato al consorzio Ciro Menotti di Ravenna, che, avendo effettuato un ribasso del 31%, con un milione e 128 mila euro, oltre ad 84 mila euro per gli oneri di sicurezza, realizzerà i lavori.

Per questo il sindaco Calanna che ha seguito l’iter affinché si arrivasse all’aggiudicazione della gara ed alla consegna dei lavori avvenuta nel luglio scorso, ha deciso di chiudere l’accesso al pubblico dell’antico maniero per questioni di sicurezza fino alla conclusione delle opere previste.

«Non solo il Castello – afferma in un comunicato il primo cittadino - ma anche la Chiesa di Santa Maria ed il parco annesso saranno oggetto di lavori. Chiudere tutto al pubblico è certamente doloroso, ma è doveroso per motivi di sicurezza e tutela dell’incolumità pubblica. L’attesa di questo anno sarà certamente ripagata dal ritrovare un Castello Nelson ristrutturato e riportato ai fasti di un tempo».

Sui lavori vigilerà l’Ufficio tecnico del Comune. «La data di fine lavori – conclude il sindaco – è prevista il 18 ottobre del 2017. Noi ci auguriamo che l’impresa possa terminare prima possibile».

Il sito è ottimizzato per una risoluzione video di 1024 x 768 pixel (o superiore)

       bronteinsieme@gmail.com

Home Page
Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale

Bronte Insieme: dal 2002 oltre 3 milioni i visitatori con 9 milioni di pagine visitate