Ti trovi in:  Home-> News ed Eventi

 

Quotidiani, Riviste, Rassegna stampa & altro on line

Bronte118, Live SiciliaLa Sicilia, Giornale di Sicilia, Corriere della Sera, La Repubblica, Il Fatto Quotidiano, La Stampa, Fanpage.it, HuffingtonPost, Il Giornale, Libero, La Verità, Affari Italiani, Il Foglio, Il Messag­gero, Il Manifesto, Il Sole 24 Ore, Corriere del Mezzo­gior­no, Gazzetta dello Sport, Quattro­ruote, L'EspressoPanorama, Focus, Dove

Sky Rassegna stampa, Ansa, AGI, Adnkronos, Google News

Sky TG 24, Sky Sport, TV8  / La7 / Repubblica TV / TG COM 24, TG 5, Mediaset Guida TV / RaiNews 24, RaiPlay-Live, Televideo, Oggi in TV Rai

Gazzetta Ufficiale Italiana - Borsa Italiana-Azioni - Normattiva - Meteo Ansa - Meteo.it

Aeroporto: Partenze - Arrivi / Elenco telefonico, Orario ferroviario / Cerca il Cap - Calcola il Codice fiscale


NOTIZIE DA BRONTE
NEWS & EVENTI da BRONTE


29 Marzo 2020

Tempi di Coronavirus

Banchiere americano dona 50 mila dollari all'ospedale

Joe Ficalora, noto banchiere di New York, italoamericano di origini siciliane (madre di origini brontesi), ha donato 50mila dollari all’ospedale Castiglione-Prestianni per potenziare il pronto soccorso contro il Covid-19, con un ventilatore e altre apparecchiature. Presidente, amministratore delegato e direttore della «New York Community Bank» (uno degli istituti di credito regionali più importanti della Grande Mela), Joseph Ficalora (73 anni) dal 2 giugno 2019 è commendatore della Repubblica italiana. I genitori Antony e Nunziata Sanfilippo erano figli di emigrati d’inizio ’900 rispettivamente di Castellammare del Golfo e di Bronte.

Potremmo dire che la storia si ripete: un secolo fa, nei primi anni del 1900, moltissimi brontesi, emigrati negli Stati Uniti, mandavano le loro offerte per la costruzione dell'Ospedale Castiglione-Prestianni; un sostanzioso contributo di lire 6.272,35 (ca. 30mila euro) lo dette anche un’Associazione di emigrati brontesi di New York, la Società "Mutuo Soccorso Nicola Spedalieri". Ancora nel 1947 i brontesi d'America contribuivano con le loro sottoscrizioni al completamento della costruzione ed ai bisogni dell'Ospedale. (Leggi l’articolo di L. Putrino sul Giornale di Sicilia di oggi e quello di L. Saitta su Bronte 118)


27 Marzo 2020

Massima tutela per le case di riposo

Sospese visite da un mese"

A Bronte linea dura anticoronavirus delle cinque case per anziani per tutelare i 110 nonni ospitati, le cui direzioni «senza aver ricevuto indicazioni dalle istituzioni pubbliche» già da un mese hanno sospeso le visite parenti e attuano le misure di prevenzione previste dalle norme. A Bronte sono quattro le comunità alloggio, iscritte all’albo comunale, e una la casa di riposo, iscritta all’albo regionale. (Luigi Putrino, Giornale di Sicilia del 27 Marzo 2020)


24 Marzo 2020

Secondo caso di coronavirus a Bronte

Calanna: “Nessuno deve preoccuparsi”

Secondo caso accertato di coronavirus a Bronte. Lo rivela il sindaco Graziano Calanna in un videomessaggio rivolto alla città. «L’Asp – afferma Calanna – lo ha ufficializzato, ma nessuno deve preoccuparsi. Il numero in futuro potrebbe crescere certo, ma a Bronte fortunatamente non c’è un focolaio. I contagiati, che oggi sono isolati in quarantena, hanno preso la malattia altrove.»

«Continuiamo invece – ha concluso - a rimanere a casa e rispettare con diligenza e responsabilità quanto indicato nelle ordinanze.» Inoltre, in un video diffuso via WhatsApp, il sindaco ha comunicato che ci sono anche molte persone in quarantena e che, probabilmente, nei prossimi giorni i casi accertati aumenteranno.


14 Marzo 2020

Primo caso accertato a Bronte

Il sindaco: "Evitare allarmismi"

Primo caso di coronavirus accertato a Bronte. Il soggetto interessato si trova nella sua abitazione, l’Asp di Catania ha attivato le previste procedure e avrebbe già individuate e fatte isolare le persone con le quali di recente aveva avuti contatti. La situazione, quindi, è sotto controllo. L’esistenza di questo primo caso brontese è stato confermato da fonti attendibili... (Luigi Putrino, Giornale di Sicilia)



12 marzo 2020

Tempi di Coronavirus

Giunta municipale all'aperto

Parcheggi gratis nelle strisce blu, verrà sanificato l'intero abitato

Il sindaco Calanna, questa mattina ha convocato la sua Giunta, il segretario comunale ed i capi area. Non lo ha fatto, però, come al solito nel Palazzo municipale, ma nel Parco urbano di via Vittorio Veneto. «L’unico luogo – ha affermato il sindaco – che ci permetteva di lavorare in sicurezza mantenendo tutti le distanze previste. La riunione è stata utile per stabilire alcune iniziative».

Fra le decisioni prese quella di consentire il parcheggio gratis nelle strisce blu. Poi la chiusura di tutti gli Uffici del Comune dal 12 al 25 marzo ad eccezione dei servizi essenziali, con tanti dipendenti che continueranno a lavorare da casa attraverso il sistema della “smart working”. Nonostante la chiusura saranno garantiti i servizi protocollo, acquedotto e smaltimento rifiuti, mentre chi si occupa di Stato civile, Servizi socio assistenziali e Protezione civile rimarrà reperibile. Altri Uffici, invece,  saranno costantemente disponibili ed al lavoro da casa.

Intanto a breve una ditta specializzata “sanificherà” le strade della città, spruzzando un liquido disinfettante. «Non basterà una sola notte, spiega il sindaco, per questo i mezzi continueranno a lavorare fino a quando non avranno sanificato l’intero abitato».

L’Amministrazione comunale ha diffuso un elenco di farmacisti e commercianti alimentari disposti a consegnare la merce a domicilio, mentre i cantieri di lavoro per la realizzazione delle piazze De Gasperi e Cap. Saitta sono stati sospesi perché non ci sono le condizioni per i lavoratori di mantenere le distanze di sicurezza.



10 marzo 2020

UN UFFICIO SPECIALE DEL COMUNE PER TUTTE LE INFORMAZIONI SUL CORONAVIRUS

Uffici del Comune chiusi fino al 3 Aprile

Contatti solo con e-mail e numeri di telefono

Un ufficio speciale per dare ai cittadini tutte le informazioni ed il sostegno possibile in questi momenti di emergenza e l’interdizione al pubblico degli Uffici del Comune che gli utenti potranno comunque raggiungere attraverso la mail ufficiale ed i numeri di telefono. Sono alcuni dei provvedimenti che il sindaco Calanna ha voluto adottare per venire incontro ai dubbi ed alle esigenze dei suoi concittadini, chiamati ad osservare i vari decreti presidenziali contro il diffondersi del coronavirus.

«L’Ufficio speciale – spiega il sindaco – cui faccio parte anche io ed il mio vice sindaco Gaetano Messina – insieme ad altri 5 fra impiegati e funzionari del Comune, sarà utile per fornire informazioni anche nel pomeriggio e nei giorni di sabato e di domenica a tutti i cittadini che avessero dubbi o bisogno di aiuto. In qualsiasi momento – spiega Calanna – basta inviare una mail all’indirizzo protocollo@comune.bronte.ct.it o telefonare dalle 9 alle ore 21 al numero 334/6478579 per ottenere aiuto e risposte. L’ordinanza del presidente del Consiglio dei ministri parla chiaro. Bisogna uscire di casa solo per necessità. Di conseguenza chiudendo al pubblico gli Uffici del Comune fino al 3 aprile, invitiamo i cittadini ad usufruire dei servizi comunali esclusivamente telefonando ai numeri dei vari uffici pubblicati sul sito istituzionale dell’Ente.»

E l’Ufficio speciale questo pomeriggio è già stato d’aiuto ad una ragazza che, tornando da Milano, non sapeva a chi rivolgersi per sottoporsi alla misura della quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva.

Essendo tante però le informazioni da dare, il sindaco Calanna si è affidato ai social, pubblicando un video. «E’ importante che si capisca – spiega ancora Calanna - che alla quarantena deve sottoporsi chi proviene dal nord Italia e chi con costui ha avuto contatti. Invito, inoltre, i giovani a rimanere in casa. Da qualche ora girà lo slogan “meglio annoiati che intubati”. Io lo faccio mio per farvi capire che la salute è più importante di qualsiasi cosa. Infine l’appello ad esercenti e ristoratori. Tutti devono organizzarsi in modo tale che gli avventori possano mantenere la distanza minima l’uno dall’altro di un metro.»
«Un sacrificio oggi – conclude – ci aiuterà a sconfiggere l’epidemia».
Il sindaco ha invitato i dirigenti del Comune «a porre in essere quanto di loro competenza al fine di promuovere, durante il periodo di efficacia del decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodo di congedo ordinario e di ferie». Nell'ottica della gestione dell'emergenza epidemiologica il Sindaco ha anche sospeso il servizio di trasporto urbano e chiuso il mercato settimanale del giovedì.



7 marzo 2020

Arriva l’Ufficio mobile

Poste chiuse dal 9 al 14

Chiude per lavori tutta la settimana l’Ufficio postale di Bronte, ma su richiesta del sindaco Calanna Poste Spa farà arrivare un Ufficio mobile.
Tutto è cominciato nei giorni scorsi, quando Poste Spa ha verbalmente comunicato al sindaco che da lunedì 9 a sabato 14 marzo, l’unico Ufficio postale presente a Bronte sarebbe rimasto chiuso, costringendo gli utenti a recarsi a Maletto. Per il sindaco il disagio doveva essere mitigato. E Poste Spa ha subito accolto la richiesta del primo cittadino comunicando che per tutta la settimana di fronte i locali dell’Ufficio postale in ristrutturazione, sosterà un Ufficio mobile. [Leggi l'articolo di L. Putrino sul Giornale di Sicilia]



6 Marzo 2020

TAR DI CATANIA

Chiesa del Rosario, illegittima l'aggiudicazione della direzione lavori

Illegittima l’aggiudicazione della direzione dei lavori di restauro della Chiesa del Rosario. Il Tar di Catania ha condannato il Comune a risarcire pure danni e spese, per oltre 8 mila euro, all’architetto giunto secondo alla gara e inviata la «sentenza alla Procura regionale della Corte dei conti per le valutazioni di competenza». [Leggi l'articolo di L. Putrino sul Giornale di Sicilia]


       bronteinsieme@gmail.com

Home Page
Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale / Il sito è ottimizzato per una risoluzione video di 1024 x 768 pixel (o superiore)

Bronte Insieme: dal 2002 4 milioni i visitatori con 9 milioni di pagine visitate