Ti trovi in:  Home-> News ed Eventi

Ultime dall'Italia e dal mondo


18 ottobre 2018

PER SEGNALARE DISCARICHE O SPORCACCIONI

Attiva a Bronte l'App di EtnAmbiente

Anche i brontesi da oggi si potranno unire all’esercito di controllori contro le microdiscariche sulle strade e nelle campagne dell’Etna. Dopo che il sindaco Calanna ha approvato il protocollo d’intesa con la Strada del Vino dell’Etna per adottare il progetto “EtnAmbiente”, da ieri è attivo anche per Bronte il servizio che, ricordiamo, permette a qualsiasi cittadino di segnalare non solo le discariche abusive che si incontrano sul territorio al fine di permettere al Comune di bonificare l’area, ma anche, eventualmente, di fotografare o filmare coloro che gettano abusivamente i rifiuti rendendosi responsabili dello scempio quotidiano al paesaggio del Vulcano.

«Considero questo progetto – afferma in un comunicato il sindaco Graziano Calanna – un grande segnale di civiltà contro la cattiva abitudine di chi, invece di fare bene la raccolta differenziata o di servirsi del ritiro gratuito direttamente da casa dei rifiuti ingombranti, decide arbitrariamente di liberarsi di sacchetti ed elettrodomestici nelle campagne.» «Grazie a questo nuovo progetto - continua - adesso avrò al mio fianco tutti quei cittadini cui stanno a cuore il decoro ed il rispetto dell’ambiente, per un territorio che spero possa essere sempre più verde e pulito».

Segnalare discariche o sporcaccioni che deturpano il territorio è semplice. Basta scaricare sul proprio smartphone la nuova app “EtnAmbiente” ed attraverso questa fare una foto alla discarica o alla persona che inquina in flagranza di reato. La segnalazione verrà girata immediatamente all’associazione “Strada del vino” che diventerà titolare della segnalazione, senza svelare l’identità di chi invia. Foto e luoghi saranno inviati al Comune che provvederà alla bonifica.

Ed a spiegare come funzione la “app” in Comune è giunto il dott. Christian Liistro, componente del Cda della “Strada del vino e dei sapori dell’Etna”, accolto dagli assessori Di Francesco e Liuzzo: “Il cittadino che ci ha inviato la segnalazione – ha spiegato – oltre a rimanere assolutamente anonimo, sempre attraverso l’applicazione potrà seguire l’iter della propria segnalazione fino alla bonifica dell’area. Nei casi di flagranza di reato Etnambiente si rivolgerà agli avvocati di Legambiente Catania affinché si vada diretti per le vie penali”.



18 Ottobre 2018

IMPARARE GIOCANDO

Educazione ambientale con il Corpo Forestale

A Maletto le prime due sessioni di didattica ambientale

Con l’inizio del nuovo anno scolastico sono riprese anche le attività di didattica ambientale svolte dal personale del Corpo Forestale rivolte agli alunni delle classi di scuola primaria e secondaria di primo grado del territorio etneo.

I punti focali riguardano temi quali l’educazione ambientale, il rispetto e la conoscenza del territorio mediante progetti educativi ad hoc in grado di coinvolgere gli studenti, stimolandone la curiosità e contribuendo a una sana coscienza ambientale.

E dalla collaborazione del dott. Matteo Grassia - appassionato ambientalista e modellista di veicoli in dotazione alla Forestale - con il Comando Provinciale di Catania del Corpo Forestale che è nato l’innovativo progetto “Imparare Giocando” che vede accostare alla realtà il mondo del modellismo dinamico... (leggi tutto)



7 ottobre 2018

OLTRE 150 MILA VISITATORI ALL'EXPO DEL PISTACCHIO 2018

Conclusa la XXIX Sagra

Anche quest’anno al ritmo del flik flok della fanfara dei Bersaglieri il sindaco Graziano Calanna, insieme con tantissimi ospiti ed autorità, ha tagliato la grande torta al pistacchio realizzata dagli abilissimi pasticceri dell’associazione regionale Conpait e dal pasticcere brontese Roberto Luca.

Poi la torta è stata distribuita ai turisti, dopo che il sindaco e l’assessore Giuseppe Di Mulo, che ha organizzato questa XXIX Sagra, hanno consegnato le targhe di ringraziamento agli sponsor ed a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione... (leggi tutto)



15 Settembre 2018

COMUNE

Rilievi dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e un ricorso al Tar

Organismo di valutazione, il sindaco ha revocato i tre componenti

Revocata dal sindaco di Bronte, Graziano Calanna, la nomina dei tre componenti dell’Organismo interno di valutazione da lui effettuata il 31 maggio. Sulle nomine pesavano «criticità» rilevate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, un’interrogazione di 5 consiglieri comunali e i ricorsi al Tar. (leggi tutto)



, 15 settembre 2018

Oggi l’inaugurazione: cancellato Bixio

Via Vittime Eccidio di Bronte
Rometta rende onore ai giusti

Oggi pomeriggio a Rometta Marea l’intitolazione dell’ormai ex via Nino Bixio alle vittime dell’eccidio di Bronte.

Un’intitolazione dal grande significato storico. Così la via Nino Bixio diverrà via Vittime dell’eccidio di Bronte, ricordando l’episodio avvenuto a Bronte tra il 2 e il 10 Agosto 1860 durante la spedizione dei Mille. Qui si verifica un’insurrezione popolare contro i proprietari terrieri, di cui fu attuata una repressione da parte dei garibaldini guidati da Nino Bixio: la repressione provocò 16 vittime.

«Senza nessuna strumentalizzazione – afferma il sindaco Nicola Merlino – l’ammini­strazione comunale, in sinergia con la commissione per la toponomastica, ancorando rigorosamente il proprio agire ai fatti storici accaduti e documentati, ritiene neces­saria una approfondita rilettura della storia e una conseguente rivisitazione della toponomastica cittadina».

A seguire, nell’aula della delegazione comunale di Rometta Marea, si svolgerà un dibattito sulla storia risorgimentale scritta dai vincitori (...) [s.s.]

- Vedi pure: Rometta cancella via Nino Bixio su MeridioNews

NOTIZIE DA BRONTE

QUOTIDIANI, GIORNALI ON LINE

Bronte118, Live SiciliaLa Sicilia, Corriere della Sera, La Repubblica, Il Fatto Quotidiano, La Stampa, Il Giornale, Libero, La Verità, Affari Italiani, Il Foglio, Il Messaggero, Il Manifesto, Giornale di Sicilia, Corriere del Mezzogiorno, Il Sole 24 Ore, Gazzetta dello Sport, Quattroruote, L'EspressoPanorama, Focus, Dove

Sky Rassegna stampa - Ansa - AGI
Google News, Rai News 24,
 TG 24.Sky, Repubblica TVTG COM 24,
TG 5, Rai TV Notizie - RAI-Televideo
 Oggi in TV Rai

Piccolo vocabolario brontese

UNO SGUARDO AL FEMMINILE

di Laura Castiglione

L'edicola, il tempietto dei sogni

SI PARLA DI...

Mimmo Azzia
Bronte e l'Irlanda nel nome di Nelson
Èlia Longhitano
Le cosiddette ingiurie a Bronte
Piero Martello, pubblicista
Mario Zappia, manager
Giuseppe Melardi, poeta
Abate Giuseppe Castiglione
Teodoro Aidala
La Santa Inquisizione a Bronte
il Barone Giuseppe Spedalieri
Il Castello dei Nelson, restauri e trasformazioni
Giuseppe Di Bella
Il pane e… altro nella tradizione

 

RICERCA NEL SITO

Consulta i Registri della Matrice

E-BOOK PER VOI

Libri ed altro su Bronte Insieme

I nostri libri in formato

Google Maps

Bronte Street Guide  / vers. in

Contrade di Bronte

Aeroporto: Partenze - Arrivi
Elenco telefonico, Orario ferroviario

Cerca il CAP - Calcola il codice fiscale

Gazzetta Ufficiale Italiana

Borsa Italiana-Azioni

Normattiva

La tua radio in diretta

Scegli tra 330 stazioni

Meteo e webcam live a Bronte

Meteo Ansa - Meteo.it

FACCE DI BRONTESI


 



11 Settembre 2018

nello storico I Circolo didattico “Nicola Spedalieri” meno alunni del previsto

La Giunta delibera l'istituzione dello “Spedalieri-Castiglione”

Un nuovo Istituto (1.051 alunni) comprensivo del I Circolo didattico “Spedalieri” e la Scuola media “Castiglione”

Il suono della campanella che annuncia il ritorno degli studenti in classe a Bronte è coinciso con la delibera della Giunta comunale che istituisce a Bronte per il prossimo anno scolastico l'Istituto comprensivo “Spedalieri-Castiglione”. Inalterata la posizione del Circolo didattico “Mazzini”. Adesso la parola passa alla conferenza provinciale e  alla Regione. (leggi tutto)



31 Agosto 2018

CONSIGLIO COMUNALE

Nuovi loculi a 3 mila euro ciascuno

A Bronte si sistema il cimitero

Project finance di 3 milioni e mezzo

Via libera dal consiglio comunale a 3.500.000 euro di project financing di tre imprese locali, per la gestione e l’illuminazione del cimitero e per la costruzione di 26 ossari e 992 loculi, opere e servizi per le cui concessioni il Comune procederà con gare pubbliche... (leggi tutto)



20 Agosto 2018

Il 2 settembre a Bronte, ritorno al passato

Ritrovarsi insieme dopo 50 anni

Vasco canta il "Roxi", Enzo Salvia ha il suo "Jolly Bar" e, dopo 50 anni, riunisce gli amici

"Forse non ci incontreremo mai" cantava Vasco nel 1983 agli amici che con lui bevevano whisky al Roxi Bar. Enzo Salvia, l’insegnante-cantautore brontese, per oltre 100 amici del suo Jolly Bar dopo oltre 50 anni ha creato l’occasione per un nuovo incontro. "Ognuno col suo viaggio, ognuno diverso" ci si rivedrà a Bronte domenica 2 settembre.

Il “Jolly bar”, per chi non lo sapesse, fu il luogo di ritrovo maggiormente... (segue)



2 Agosto 2018

Auto elettriche: per una città innovativa e tecnologica

Presto in centro tre colonnine elettriche

Approvato un protocollo d'intesa con Enel

Bronte, primo passo per essere una “smart city”, ovvero una città che guarda all’innovazione dei servizi pubblici attraverso nuove tecnologie in grado di salvaguardare l’ambiente e migliorare la qualità della vita. La Giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa con “Enel X Mobility” per l’istallazione nel centro urbano di 3 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.  (segue)



23 Luglio 2018

"Prendi un libro lascia un libro"

Parte Girolibro, biblioteca a cielo aperto

«Dobbiamo essere cittadini attivi e responsabili»

Hanno costruito, legno dopo legno, con fondi del Bilancio Partecipativo 2017, minuscole biblioteche a cielo aperto, piccole bacheche urbane, inaugurate lo scorso 18 luglio a Bronte, presentandole ai concittadini.

L’idea è partita da Maria Gatto, 31 anni, che ha subito coinvolto nel progetto di Girolibro il fratello 26enne Simone e il fidanzato 31enne Elio Longhitano, tutti e tre originari di Bronte. «Le abbiamo collocate in giro per la città e speriamo che i brontesi non solo le utilizzino ma ne diventino custodi».

Il progetto, molto semplice, permette a chiunque, gratuitamente e senza tesserarsi di

- scambiare un libro con uno di quelli presenti nella piccola biblioteca

- prendere in prestito un libro, leggerlo e riconsegnarlo presto una delle postazioni site in viale Catania (Villa Comunale), Piazza Aldo Moro, Piazza N. Spedalieri e via Matteo Selvaggi (viale J. Kennedy).

- donare un libro.

«L'idea - si legge nelle postazioni - prende spunto dall'iniziativa "Little Free Library", nata negli Stati Uniti nel 2009, grazie ad una trovata di Tood Bol che s'inventa una biblioteca che tutti possono contribuire ad arricchire con propri libri, così da rigenerare sempre la quantità di titoli presenti». Il servizio è gratuito. (vedi anche MeridioNews)





9 Giugno 2018

La Tari non sarà aumentata

Nessun aumento della Tari e presto una rivoluzione nella gestione delle strisce blu. Il Consiglio comunale di Bronte, presieduto da Nino Galati, infatti, ha approvato all’unanimità dei presenti, la Tari per l’anno 2018, con il Comune che, avendo superato il 35% di raccolta differenziata, ha evitato l’aumento previsto dalla Regione. Il Consiglio ha anche approvato il “Regolamento per la disciplina sulla modalità d’uso dei parcheggi a pagamento non custoditi nel territorio comunale” con l’Amministrazione che prevede di esternalizzare il servizio e far istallare le colonnine per il pagamento della sosta.

Durante la seduta Galati ha informato l’Assemblea che a seguito della razionalizzazione della rete scolastica regionale c’è il rischio che il primo circolo didattico perda l’autonomia. Poi il Consiglio a maggioranza ha approvato la “Ricognizione degli immobili di proprietà comunale suscettibili di alienazioni” e la convenzione per il servizio di segreteria tra Comuni di Bronte e Linguaglossa. [Fonte La Sicilia del 9.6.18]



14 Marzo 2018

IL CASO OSPIZIO DEI VECCHI

Slitta la prima udienza

Ancora un difetto procedurale con  rinvio al 18 Novembre

E’ “saltata”, a causa di un difetto procedurale, la prima udienza del processo davanti al giudice della seconda sezione monocratica del tribunale di Catania, per maltrattamento e abbandono di incapaci che si celebra ai danni del sacerdote Don Luigi Minio, 87 anni, presidente della fondazione «Istituto San Vincenzo dè Paoli - Padre Marcan­tonio», meglio noto a Bronte come «Ospizio dei vecchi». Con lui sotto processo anche quattro dipendenti della struttura, un ente ecclesiastico che ospita anziani. Nell’inchiesta, avviata dalla Procura dopo alcune esposti e resa nota nel settembre 2017 erano anche confluite le indagini dei carabinieri della Compagnia di Randazzo e dei NAS di Catania.  (Segue)



Gennaio 2018

INTERDETTO AL PUBBLICO PER LAVORI DI RESTAURO

Castello Nelson ancora chiuso da Ottobre 2016

Calanna: «Fine lavori ad Ottobre 2017»

Un anno con il Castello Nelson chiuso al pubblico per i lavori di “restauro, ristrutturazione e riuso” dell’antico maniero. Così ad ottobre 2018 ha stabilito l'ordinanza avente per oggetto l'«interdizione temporanea della struttura museale denominata "Castello Nelson Bronte"», firmata dal sindaco Calanna il 12 ottobre 2016. Da allora, fra ricorsi e contro ricorsi, tutto è rimasto fermo, bloccato: nessun lavoro è mai iniziato al Castello, anche se a dispetto di tutti, turisti e non, è rimasto chiuso. La "struttura museale denominata Castello Nelson Bronte", come da definizione dell'ordinanza sindacale del 12 ottobre 2016, resta "temporaneamente" interdetta. (leggi tutto)

Il sito è ottimizzato per una risoluzione video di 1024 x 768 pixel (o superiore)

       bronteinsieme@gmail.com

Home Page
Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale

Bronte Insieme: dal 2002 oltre 3 milioni i visitatori con 9 milioni di pagine visitate