19 marzo 2019

Le dimissioni? «Non c’era motivo e non avrei fatto il bene della Città»

Graziano Calanna torna ad indossare la fascia tricolore

Dopo che la Corte di Cassazione ha annullato senza rinvio le ordinanze emesse dal Gip e dal Tribunale del riesame, il sindaco Graziano Calanna questa mattina ha nuovamente indossato la fascia tricolore, accolto da tutti i dipendenti del Comune e da tantissimi cittadini. A riceverlo all’ingresso del Comune il picchetto d’onore del Corpo della Polizia municipale e lo straordinario affetto di tutti, con il vice sindaco Messina che, in Consiglio comunale, gli ha restituito la fascia tricolore. Calanna, difeso dagli avvocati Carmelo Peluso e Mariella Mirenda, rimane comunque ancora indagato per istigazione alla corruzione. A Dicembre, davanti al giudice per le indagini preliminari, aveva rigettato ogni accusa negando decisamente di aver chiesto utilità illecite per se o per i propri amici. (leggi tutto)



13 marzo 2019

SARANNO POSTE NEL CIMITERO LE OSSA RITROVATE

Riprendono i lavori nella Chiesa del Rosario

Niente stop ai lavori di ristrutturazione della Chiesa del Rosario dopo il ritrovamento di un cripta sotto il pavimento dell’unica navata. Questo l’esito di un sopralluogo effettuato dalla Soprintendenza ai Beni culturali di Catania, alla presenza dell’Asp, dell’impresa appaltatrice e dell’Ufficio tecnico del Comune di Bronte. I lavori erano stati sospesi a febbraio quando l’impresa iniziando a scavare nel pavimento della navata ha portato alla luce una cavità che contiene antiche tombe di legno. (leggi tutto)



10 Marzo 2019

Le liriche di Melardi nella Pinacoteca Sciavarrello

Musica e poesia in Pinacoteca

Poesia e musica, alle 17,00 di domenica 24 marzo nella Pinacoteca Nunzio Sciavarrello: verrà presentata la seconda edizione di “Schegge”, il libro di poesie che ha raccolto maggiori consensi, del nostro concittadino Giuseppe Melardi, lette alcune sue liriche ed eseguiti brani musicali.

Dopo i saluti del vice sindaco Gaetano Messina e dell’assessore alla Cultura Chetti Liuzzo interverranno Carmelo Indriolo, presidente della Pinacoteca; Rosa Saitta, assistente sociale; la pittrice, poetessa ed autrice del dipinto di copertina del libro Eleonora Barbaro; lo scrittore Emanuele Spitaleri e Giuseppe Pennisi amministratore della Carthago Edizioni.

Gli interventi saranno inframmezzati dalla esecuzione di alcuni brani musicali da parte di Melo ed Elena Melardi e dalla lettura di alcune liriche tratte da “Schegge” da parte di Elena Melardi e dello stesso autore Giuseppe Melardi.

“Schegge”, ha visto la luce nel novembre 2014 e subito ha raccolto numerosi premi, menzioni e riconoscimenti. «E' - si legge nella motivazione di uno dei tanti premi - un viaggio attraverso la vita, la religione e l'io nascosto di ogni uomo che sulle ali della poesia accompagna il lettore, tenendolo per mano e svelando così in modo a volte crudo e a volte oscuro quanto riserva la vita».

La presentazione è aperta a tutti.



10 Marzo 2019

Se ne parla dal 2008

I lavori di via Maratona

“Adesso possiamo dire che il Comune esiste anche per noi”. E’ la voce di alcuni residenti della via Maratona a Bronte, una strada che fino a qualche anno fa era totalmente degradata e senza pavimentazione, fognatura ed illuminazione pubblica. Pensate che il selciato era in terra battuta e solo nel 2016 è stato posto l’asfalto e realizzata la rete fognaria.
Fin da quando era consigliere comunale, infatti, il sindaco Calanna ha denunciato l’incapacità della istituzioni a risolvere i problemi dei residenti e cosi, appena diventato sindaco, via Maratona è diventato uno dei primi obiettivi da raggiungere. Nel 2016 è stata realizzata la fognatura e posto parte dell’asfalto, oggi si realizza l’illuminazione e si completa la pavimentazione.

I lavori sono già iniziati. Per questo l’assessore Ernesto Di Francesco, assieme al consigliere Antonio Currao, hanno effettuato un sopralluogo. “Appena insediato Graziano Calanna – afferma Di Francesco – ha subito pensato ai residenti di via Maratona. Non è stato facile, ma piano piano l’Amministrazione sta riuscendo a garantire ai residenti di via Maratona gli stessi servizi offerti nel resto della cittadina”. (Via Maratona: le notizie precedenti in archivio)



28 Febbraio 2019

E’ morto Nunzio Longhitano

Improvvisamente è venuto a mancare il prof. Nunzio Longhitano, socio della nostra associazione. Nato a Bronte nel 1937, fu alunno del Liceo-Ginnasio del Collegio Capizzi, quindi, nel novembre del 1960, si laureò in Scienze Naturali presso l’Università di Catania, discutendo la tesi di laurea «Osservazioni Geologiche sulle “Argille scagliose” della zona compresa a Nord di Bronte».

Presso la stessa Università, dopo aver compiuto diverse missioni all’estero per ricerche sui pascoli tropicali, sarà a lungo professore di botanica, specializzandosi anche nello studio e nella catalogazione dei mieli siciliani.

Giunto all’età della pensione, si è dedicato, con uguale interesse e professionale perizia, alla genealogia, ricostruendo in 10 anni di lavoro certosino e paziente la storia di gran parte delle famiglie del paese in cui era nato e al quale era legato da un affetto profondo e tenace.

Sul piano personale di lui ci resta, oltre ai risultati delle sue ricerche, che riguardano e onorano tutto il paese, il ricordo di un’amicizia sincera e cordiale, di una semplicità disarmante. Domani avrebbe compiuto 82 anni. Ci mancherai, Nunzio.



28 Febbraio 2019

Surroga Meli-Currao in Consiglio

Antonio Currao nuovo consigliere comunale

Il Consiglio comunale il 22 Febbraio u.s. ha proceduto alla surroga del consigliere dimissionario Enza Meli con Antonio Currao. Pedagogista, laureato nella facoltà di Scienze pedagogiche dell’Università di Catania, Currao, primo dei non eletti (sesto con 117 voti) nella lista “Pd – Udc – Futuro e Tradizione Insieme” della coalizione che nelle ultime amministrative sosteneva la candidatura a sindaco di Graziano Calanna, il 18 novembre 2015 era stato nominato assessore dallo stesso Calanna, in sostituzione di Enza Meli che, quattro mesi prima, il 10 luglio, non aveva accettato la carica.

Successivamente, due anni dopo, il 19 Ottobre 2017, Currao era stato esonerato da Calanna dalla carica di assessore.  «Mi sento uomo di maggioranza – ha affermato – ho iniziato un progetto con il sindaco Graziano Calanna e intendo sostenerlo. Rivolgo un plauso alla Giunta municipale per l’impegno e il lavoro svolto in questo momento di grande difficoltà».

Ti trovi in:  Home-> News ed Eventi

NOTIZIE DA BRONTE

Quotidiani, Giornali on line

Bronte118, Live SiciliaLa Sicilia, Corriere della Sera, La Repubblica, Il Fatto Quotidiano, La Stampa, Fanpage.it, HuffingtonPost, Il Giornale, Libero, La Verità, Affari Italiani, Il Foglio, Il Messaggero, Il Manifesto, Giornale di Sicilia, Corriere del Mezzogiorno, Il Sole 24 Ore, Gazzetta dello Sport, Quattroruote, L'Espresso,  Panorama, Focus, Dove

Sky Rassegna stampa, Ansa, AGI, Adnkronos, Google News, Rai News 24, TV8
 Sky TG 24, Repubblica TVTG COM 24,
TG 5, Rai TV Notizie - RAI-Televideo
 Oggi in TV Rai

Piccolo vocabolario brontese

UNO SGUARDO AL FEMMINILE

di Laura Castiglione

Mariticidio o incidente?

Un signore, malgrado non avesse l’età, festeggia l’ottantesimo compleanno con la moglie e si gratifica allo specchio per la sua perfor­mance ma  ...

Si parla di ...

Enrico Greco
Èlia Longhitano
Le cosiddette ingiurie a Bronte
Giuseppe Melardi, poeta
Abate Giuseppe Castiglione
il Barone Giuseppe Spedalieri
Il Castello dei Nelson, restauri e trasformazioni
Il pane e… altro nella tradizione

 

Consulta i Registri della Matrice

E-Book per Voi

Libri ed altro su Bronte Insieme

I nostri libri in formato

Google Maps

Bronte Street Guide

vers. in

Contrade di Bronte

Aeroporto: Partenze - Arrivi
Elenco telefonico, Orario ferroviario

Cerca il CAP - Calcola il codice fiscale

Gazzetta Ufficiale Italiana

Borsa Italiana-Azioni

Normattiva

La tua radio in diretta

Scegli tra 330 stazioni


Meteo e webcam live a Bronte

Meteo Ansa - Meteo.it


FACCE DI BRONTESI


 



14 Febbraio 2019

Ospedale declassato

82 posti letto e non 84

Ottantadue posti letto invece di 84, un’unità operativa complessa, otto semplici e quattro unità operative dipartimentali più Anestesia, Pronto soccorso, Radiologia, Laboratorio analisi e Direzione sanitaria. Sono i numeri dell'Ospedale di Bronte, definito di “zona disagiata” dal decreto dell'assessore per la Salute sull'adeguamento della rete ospedaliera pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale regionale. Il “declassamento” del Castiglione-Prestianni non sembra essere stato digerito da cittadini e sindaci che questo pomeriggio si riuniranno nella sala consiliare del Comune di Bronte. E, dal momento che non c'è più spazio per la mediazione politica, si ipotizza il ricorso al TAR. (leggi tutto)



30 gennaio 2019

Il Consiglio comunale "aperto" boccia il documento di programmazione già adottato dalla Regione

Piano paesaggistico non piace

«Si progettano soltanto vincoli»

“Il territorio è stufo di vincoli che impediscono tutto. La gente intende salvaguardare ambiente e paesaggio, ma vuole poter sviluppare agricoltura e turismo e strumenti come il Piano paesaggistico lo impediscono”.

E’ il messaggio che si può trarre alla fine del Consiglio comunale straordinario ed "aperto" convocato dal presidente Galati, all’interno della Pinacoteca “Nunzio Sciavarrello” , sul Piano paesaggistico. “I vincoli imposti nel Piano – ha affermato in apertura il presidente Galati - finiranno per condizionare le scelte dei cittadini e delle attività economiche. Noi abbiamo l’obbligo di difendere pistacchieti e frutteti”. Il riferimento è certamente ai molti dubbi ed a tutti quei vincoli che impediscono qualsiasi attività edilizia soprattutto nelle fasce di rispetto di boschi e fiumi. “Un Piano è necessario per regolamentare il territorio – ha aggiunto il vice sindaco Messina – ma questo qualche criticità la evidenzia. Fra queste un centro storico troppo grande ed un bosco stranamente individuato nell’area del Castello Nelson che ci impedirebbe di ricostruire il Borgo Caracciolo. Non ci resta che presentare osservazioni ed invito i cittadini a farlo”.

Per l’architetto Luigi Longhitano, che ha fatto parte dell’ “Osservatorio regionale per la qualità del Paesaggio” che ha contribuito alla redazione del Piano “questo non inserisce nuovi vincoli, semmai li regola in maniera diversa”. Il capo dell’ufficio tecnico del Comune ing. Salvatore Caudullo, ha ricordato che i termini entro cui si possono presentare osservazioni (7 febbraio per tutti, 25 aprile per i territorio vicini ai corsi d’acqua) e mostrato aree e vincoli.



13 Novembre 2018

IL CASO OSPIZIO DEI VECCHI

Ancora un impedimento procedurale con rinvio a Settembre 2019

Rinvio bis del processo sull'Ospizio dei vecchi

I presunti maltrattamenti avvenuti all'istituto San Vincenzo de' Paoli

Un impedimento procedurale per la seconda volta ha fatto rinviare al 16 settembre 2019 la prima udienza del processo, presso la seconda sezione monocratica del Tribunale per maltrattamenti e abbandono di incapace istruito nei confronti del sacerdote Don Luigi Minio, 87 anni, presidente della fondazione Istituto San Vincenzo dei Paoli - Padre Marcantonio, noto come Ospizio dei vecchi di Bronte e di 4 dipendenti.

«La struttura, che ospita anziani, è un ente ecclesiastico. Agli atti dell'inchiesta della procura avviata dopo alcuni esposti e resa nota nel settembre 2017, sono confluite indagini dei Carabinieri della compagnia di Randazzo e del Nas. Le parti offese nel procedimento sono 62. Imputati con padre Minio anche Vincenzo Greco, di 37 anni, Vincenzo Lembo, di 38, Renato Minio, di 43, Rita Riolo, di 49. I cinque imputati sono accusati dalla Procura «di aver reso la vita degli anziani ospiti particolarmente penosa e dolorosa aggredendoli verbalmente con ingiurie e minacce, non assicurando loro adeguati sufficienti pasti». Due degli indagati avrebbero anche «costretto dei disabili a consumare i pasti in una stanzetta ripostiglio» e usando nei confronti di quattro ospiti «violenza fisica consistita in spintoni e schiaffi e pugni». La Procura contesta anche «condizioni minime di assistenza agli anziani, condizioni igieniche insufficienti, e personale qualificato per l’assistenza, come la presenza di un solo operatore per 61 ospiti la notte». Al sacerdote è contestata anche «l'omessa comunicazione all'autorità di Ps dall'ingresso nella struttura delle generalità complete delle persone alloggiate».

La prossima udienza fissata è stata fissata fra 10 mesi. [Fonte Giornale di Sicilia del 13.11.2018] 



Gennaio 2018

INTERDETTO AL PUBBLICO PER LAVORI DI RESTAURO

Castello Nelson ancora chiuso da Ottobre 2016

Calanna: «Fine lavori ad Ottobre 2017»

Un anno con il Castello Nelson chiuso al pubblico per i lavori di “restauro, ristrutturazione e riuso” dell’antico maniero. Così ad ottobre 2018 ha stabilito l'ordinanza avente per oggetto l'«interdizione temporanea della struttura museale denominata "Castello Nelson Bronte"», firmata dal sindaco Calanna il 12 ottobre 2016. Da allora, fra ricorsi e contro ricorsi, tutto è rimasto fermo, bloccato: nessun lavoro è mai iniziato al Castello, anche se a dispetto di tutti, turisti e non, è rimasto chiuso. La "struttura museale denominata Castello Nelson Bronte", come da definizione dell'ordinanza sindacale del 12 ottobre 2016, resta "temporaneamente" interdetta. (leggi tutto)

 


       bronteinsieme@gmail.com

Home Page
Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale / Il sito è ottimizzato per una risoluzione video di 1024 x 768 pixel (o superiore)

Bronte Insieme: dal 2002 oltre 3 milioni i visitatori con 9 milioni di pagine visitate