Ti trovi in:  Home-> News ed Eventi

Ultime dall'Italia e dal mondo


18 Aprile 2017

STATALE 120

Il tratto Randazzo-Fiumefreddo resta nel cassetto delle incompiute

Il progetto di restyling non si farà più

Il nuovo progetto, quello che doveva bypassare i centri abitati, i passaggi a livello, mitigare le curve ed eliminare gli incroci con le strade rurali, non verrà realizzato. L'assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, Pistorio, afferma che «Sono lavori quasi tutti in variante e con una spesa elevata e ingiustificata». Il progetto, non ancora redatto, è «considerato dall’Anas eccessivo perché prevede un percorso quasi tutto in variante rispetto a quello esistente, di grande impatto finanziario, almeno 300 milioni di euro, non giustificato dal “peso” dei trasporti in questo territorio». (leggi tutto)



5 Aprile 2017

Organizzati dal Real Collegio Capizzi

Eventi culturali per la Comunità brontese

Il nuovo Rettore del Real Collegio Capizzi, Sac. Nunzio Capizzi, e il Consiglio di Amministrazione hanno organizzato nei mesi di marzo ed aprile una serie di eventi culturali per la Comunità brontese.

Questi gli eventi in calendario:

Sabato 8 Aprile, ore 18:30
Gli uomini illustri di Bronte
(Gino Saitta e Franco Cimbali parleranno dei personaggi dipinti nel 1874 da Agostino Attinà nell'omonimo quadro).

Sabato 22 aprile ore 18:00
Concerto di pianoforte e chitarra (Dino e Rossella Lavenia)

Sabato 13 Maggio
Novecento: un viaggio nella storia, letteratura, arte, musica e tradizione
(Musical realizzato dalla Compagnia teatrale Extra Moenia)
Ore 10:30, spettacolo per le scuole
Ore 18:30, spettacolo aperto al pubblico

Sabato 27 Maggio, ore 18:30
Il problema educativo oggi (Sac. Prof. Luigi Minio).

Gli eventi si svolgeranno nell'Auditorium Calanna del Real Collegio Capizzi. Siete tutti invitati a partecipare.



1 Aprile 2017

AMBIENTE ED URBANISTICA

La Sovrintendenza sta coinvolgendo ex Provincia, Comuni, Parco dell’Etna, Oasi del Simeto, aeroporto, porto, Ferrovie, Fce e Anas, chiamati ad uniformare i rispettivi progetti

Piano paesaggistico, i rilievi degli architetti

Questo strumento di pianificazione sovraccomunale di estrema importanza, rischia di passare sulla testa dei cittadini

Sulla prossima adozione del piano paesaggistico della provincia di Catania, da parte dell’as­ses­sorato regionale ai Beni culturali, dall’Ordine degli architetti etneo arrivano proposte e richieste di nuove concertazioni. Le nuove norme e i vincoli paesaggistici, tra gli altri, si applicheranno a: ex Provincia, Comuni, Parco dell’Etna, Oasi del Simeto, aeroporto, porto, Ferrovie di Stato, Circumetnea, Anas. (leggi tutto)



31 Marzo 2017

La nuova rete ospedaliera siciliana, via libera all’Ars

Salvo il Castiglione-Prestianni, ma con qualche taglio

Il sindaco Calanna: «Temo che la rete abbia qualche buco, restiamo in guardia»

La commissione Sanità dell’Ars ha dato parere favorevole alla nuova Rete ospedaliera. Si salva, in qualche modo, il Castiglione-Prestianni che mantiene «in deroga» il punto nascita. Disporrà delle strutture di base per affrontare le emergenze, di 84 posti letto, di cui 44 di lungodegenza per post-acuti.
La questione dell’ospedale resta al centro della vita e del dibattito pubblico a Bronte e tutti attendono l’ufficialità del decreto. Il Castiglione-Prestianni dovrebbe mantenere Medicina, Chirurgia, Pediatria e Punto nascite. Dovrebbe “saltare” l’Ortopedia, mentre Ostetricia, Radiologia e Laboratorio di analisi dovrebbero essere declassate. (leggi tutto)

NOTIZIE DA BRONTE

QUOTIDIANI, GIORNALI ON LINE

Bronte118, Live SiciliaLa Sicilia,
La Repubblica, Corriere della Sera,
Il Fatto Quotidiano, La Stampa
Affari Italiani, Il Foglio, Il Messaggero
L'Unità, Il Manifesto, Giornale di Sicilia,
Corriere del Mezzogiorno, Il Sole 24 Ore,
Gazzetta dello Sport, Focus, Dove,

Quattroruote, L'EspressoPanorama

Sky Rassegna stampa - Ansa - AGI
Google News, Rai News 24,
 TG 24.Sky, Repubblica TVTG COM 24,
TG 5, Rai TV Notizie - RAI-Televideo
 Oggi in TV Rai

UNO SGUARDO AL FEMMINILE

'A méndura non quagghià

Ricerca nel Sito

GOOGLE MAPS

Contrade e Strade di Bronte (in)

Aeroporto: Partenze - Arrivi
Elenco telefonico, Orario ferroviario

Cerca il CAP - Calcola il codice fiscale

Gazzetta Ufficiale Italiana

Borsa Italiana-Azioni

Normattiva

SI PARLA DI...

Uomini illustri di Bronte
Giuseppe Di Bella
Il pane e… altro nella tradizione
Il testamento di Nelson
Carmelo Biuso, libri e recensioni
Il diario di Nino Bixio
On. Antonino Isola,
Artigiani a Bronte - Storia, arte, cultura
On. Vincenzo Luigi Saitta
Mestieri e figure d'altri tempi
Statue, sculture, busti e monumenti
 

Piccolo vocabolario brontese

La tua radio in diretta

Scegli tra 330 stazioni

Meteo e webcam live a Bronte

Meteo Ansa - Meteo.it

FACCE DI BRONTESI


 



30 marzo 2017

Approvato un atto di indirizzo politico

Rottamazione delle cartelle esattoriali

Il Consiglio comunale ha approvato l’atto di indirizzo politico presentato dai consiglieri del gruppo consiliare “Bronte 2.0 – Liberi e forti”, Ernesto Di Francesco e Antonio Leanza.

“In questo momento di grave difficoltà economica – ha affermato il capogruppo Di Francesco – il Comune ha il dovere di aiutare i contribuenti, non strangolarli con sanzioni in linea con quanto promosso dal Governo nazionale. Il Comune di Bronte, non poteva mancare ad un appuntamento promosso anche da altri Comuni, in particolare modo quello di Catania capoluogo delle nostra Città metropolitana. In questa maniera sia il Comune, sia il contribuente raggiungono i propri obbiettivi. Il primo riscuoterà dei crediti ormai vetusti, abbattendo i costi amministrativi e di contenzioso ed impinguando le casse comunali, mentre il secondo risparmierà sulle sanzioni”.

I due consiglieri nel mese di Febbraio avevano chiesto all’Amministrazione comunale di adottare il provvedimento del Governo nazionale sulla rottamazione delle cartelle esattoriali. In pratica gli utenti con questo provvedimento avrebbero avuto la possibilità di mettersi in regola, senza pagare sanzioni.

Deciso era stato il no del Sindaco: «Non far pagare le sanzioni ai morosi vuoi dire mortificare chi, ad a Bronte, sono l’80%, paga le bollette facendo sacrifici e rispettando le scadenze».

Durante la votazione la consigliera Samanta Longhitano si è astenuta: “Non sono contro il provvedimento. – ha affermato - Se lo fossi stata avrei votato contro, ma mi astengo nel rispetto dei tanti cittadini, e a Bronte sono fortunatamente la stragrande maggioranza, che hanno rispettato i termini di pagamento”.



29 Marzo 2017

Insieme ad altre 14 scuole di tutta Italia

Il “Radice” ricevuto dal Capo dello Stato

Non è solo il ricordo di una mattinata nelle sale di rappresentanza del Palazzo, simbolo della Nazione, né l’incontro con il Presidente della Repubblica (con tanto di foto “ufficiale” per gli anni a venire), e forse neppure l’orgoglio di essere una delle tre scuole provenienti dalla Regione di Mattarella (unica della provincia di Catania tra le quindici d'Italia).

A fare la differenza è il vivere quotidianamente un’idea di scuola che sa offrire eccellenza al presente e farsi, oltre ogni ipotetica marginalità geografica, luogo reale d’ingresso nel mondo.

A riconoscimento del lavoro svolto dall’I.I.S.S. “Benedetto Radice”, in materia di cittadinanza attiva e legalità, “avanguardia educativa”, innovazione digitale, il ricevimento da parte del Capo dello Stato di una delegazione dell’Istituto etneo, con una visita esclusiva ai giardini e agli ambienti storici della “Casa degli Italiani”.

I 25 studenti, accompagnati dal dirigente scolastico Maria Pia Calanna e dal vicario Pina Lipari, hanno avuto l’opportunità di partecipare all’incontro e salutare un cordialissimo Sergio Mattarella. (leggi tutto)



21 Marzo 2017

MIGRANTI

Ospiterà, in tempi brevi, 15 giovani senza genitori. A gestire la struttura sarà la cooperativa Iride di Scordia. Procede intanto, l’iter per l’avvio di altre tre strutture

Sì della Regione al centro di accoglienza minori

Autorizzata dalla Regione la struttura che doveva ospitare il Centro comunale di seconda accoglienza di 15 minori stranieri non accompagnati, nonostante la rinuncia al progetto da parte del sindaco. La coop Iride di Scordia, che doveva gestirlo per conto del comune, «al momento», ne esclude l’apertura anche da privato. Procede, invece, l’iter per l’avvio degli altri 3 centri per minori: 2 per stranieri; 1 per italiani.
A Bronte dovrebbero aprire un centro per 10 minori italiani (aumentabili a 12), uno di «seconda accoglienza» per 15 minori stranieri non accompagnati (msna) e uno di «primissima accoglienza» (sempre per msna) da 60 posti nell’ex albergo Parco dell’Etna, struttura per la quale è attesa l’autorizzazione al funzionamento, dall’Assessorato regionale alla Famiglia, e che sarà gestita dalla cooperativa Freedom di Siracusa. (leggi tutto)



 6 Marzo 2017

CIMITERO

Lo prevede un’ordinanza del sindaco

Abolita l’antica tradizione della doppia sepoltura

L’antica tradizione della «doppia sepoltura», tramandata a Bronte dalle Confraternite ecclesia­stiche e da privati titolari di alcune cappelle, non può essere più praticata. Lo prevede un’or­dinanza del sindaco Calanna emanata a seguito di tre note inviate al comune nel 2015 dai Servizi di Igiene dell’Asp di Catania e del locale Distretto sanitario. Il Comune ha anche previsto l'ampliamento del cimitero con l’intervento di privati, tramite project financing per 8 milioni di euro. (leggi tutto)



5 Marzo 2017

Dati e poi revocati 27mila euro alla Pro loco

Presidente Longhitano: «Nostre attività sono state fatte gratis»

Il 31 dicembre, tre giorni dopo l'approvazione da parte del Consiglio comunale del bilancio di previsione 2016, la giunta guidata da Graziano Calanna effettua un prelevamento dal fondo di riserva pari a 116mila euro e delibera contributi a favore di varie associazioni, tra le quali la Pro Loco alla quale, per le attività svolte nell'anno trascorso, elargisce fra l'altro un contributo di 27 mila euro. La Pro loco, però, rinuncia a quest'ultimo contributo concesso dalla Giunta e, poco dopo, la stessa delibera viene revocata proprio dalla Giunta. (Leggi tutto su Meridionews.it / La Spia Press)



12 Ottobre 2016

INTERDETTO AL PUBBLICO FINO PER LAVORI DI RESTAURO

Chiude per un anno il Castello Nelson

Fine lavori ad Ottobre 2017

Ducea Nelson, vista generaleUn anno con il Castello Nelson chiuso al pubblico per i lavori di “restauro, ristrutturazione e riuso” dell’antico maniero.

L'appalto, pubblicato nel marzo del 2015 per un importo di un milione e 700 mila euro grazie ad un finanziamento dall’assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione Siciliana, è stato aggiudicato al consorzio Ciro Menotti di Ravenna, che, avendo effettuato un ribasso del 31%, con un milione e 128 mila euro, oltre ad 84 mila euro per gli oneri di sicurezza, realizzerà i lavori.

Per questo il sindaco Calanna che ha seguito l’iter affinché si arrivasse all’aggiudicazione della gara ed alla consegna dei lavori avvenuta nel luglio scorso, ha deciso di chiudere l’accesso al pubblico dell’antico maniero per questioni di sicurezza fino alla conclusione delle opere previste.

«Non solo il Castello – afferma in un comunicato il primo cittadino - ma anche la Chiesa di Santa Maria ed il parco annesso saranno oggetto di lavori. Chiudere tutto al pubblico è certamente doloroso, ma è doveroso per motivi di sicurezza e tutela dell’incolumità pubblica. L’attesa di questo anno sarà certamente ripagata dal ritrovare un Castello Nelson ristrutturato e riportato ai fasti di un tempo».

Sui lavori vigilerà l’Ufficio tecnico del Comune. «La data di fine lavori – conclude il sindaco – è prevista il 18 ottobre del 2017. Noi ci auguriamo che l’impresa possa terminare prima possibile».

Il sito è ottimizzato per una risoluzione video di 1024 x 768 pixel (o superiore)

       bronteinsieme@gmail.com

Home Page
Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale

Bronte Insieme: dal 2002 oltre 3 milioni i visitatori con 9 milioni di pagine visitate