Ti trovi in:  Home-> News ed Eventi

Ultime dall'Italia e dal mondo


19 Ottobre 2017

Il sindaco Calanna azzera la Giunta

Terremoto politico nella Giunta municipale. Il sindaco Graziano Calanna ha azzerato la sua Giunta, revocando le nomine degli assessori. Il provvedimento è stato emesso nella tarda serata di ieri, dopo un Consiglio comunale tutto sommato sereno, dove i consiglieri hanno votato all’unanimità tutti i punti all’ordine del giorno, rinviando soltanto l’approvazione del regolamento comunale per la concessione di contributi per l’adozione di cani randagi.

Per resto tutto tranquillo fino a tarda sera, quando il sindaco ha emesso il provvedimento dove si legge: “Considerato che l’attività politica tenuta nell’ultimo periodo dagli assessori comunali ha fatto venire meno il rapporto fiduciario che aveva ispirato l’atto di nomina, decreta di revocare il proprio provvedimento e conseguentemente la nomina ad assessore comunale”.

La Giunta municipale del Comune di Bronte fino a ieri era composta vice sindaco Vittorio Triscari, da Francesco Bortiglio, Nuccio Biuso ed Antonio Currao. [Inizia il Toto assessori alle porte delle regionali]



15 Ottobre 2017

Nuova tappa del progetto italo-tedesco di educazione ambientale

Una passeggiata sull’Etna  visitando i “boschi della Biosfera”

Le monumentali querce di monte Egitto,in territorio di Bronte, in piena zona A del parco dell’Etna, anziane forse anche 500 anni, sono state una tappa fondamentale del workshop inerente il progetto di educazione ambientale per il clima “Boschi per la Biosfera” promosso dall’Associazione Giacche Verdi di Bronte e dalla Fondazione tedesca MHS.
Volontari e studiosi internazionali, infatti, hanno rilevato le particolarità ambientalistiche dei boschi nel Monte Egitto ed, ovviamente, hanno visitato le querce.
Destinari del progetto che vivranno l’emozione di piantare con le loro mani semi e piantine per la creazione di nuovi boschi o per l’ampliamento di quelli esistenti accompagnati dai tutor sono gli alunni della scuola primaria (oltre 2.200 bambini dai 6 ai 10 anni) di numerosi Comuni che hanno aderito al progetto tra i quali Bronte, Maletto, Maniace, Randazzo, Santa Domenica Vittoria, Mascali, Fiumefreddo, Francavilla e Piedimonte. (leggi tutto)



3 Ottobre 2017

Ok dell’assessorato regionale per l’ospitalità dei migranti non accompagnati nell’Hotel Parco dell’Etna

Autorizzato l’arrivo di 59 minori

Il sindaco Calanna scrive al Prefetto chiedendo un incontro, lancia una petizione popolare ed annuncia un ricorso al Tar

E’ arrivato il giorno in cui l’Assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro ha autorizzato l’arrivo di 59 minori non accompagnati da ospitare nell’Hotel Parco dell’Etna, trasformato in centro di accoglienza. Ieri il dirigente generale del Dipartimento famiglia e Politiche sociali della Regione ha firmato il decreto che concede alla “Cooperativa sociale Freedom” di Siracusa, l’autorizzazione a svolgere attività assistenziale a favore di minori, presso la struttura di primissima accoglienza ad alta specializzazione di via Carlo Alberto dalla Chiesa a Bronte, dove si trova l’ex Hotel Parco dell’Etna.
«Bronte già ospita 50 migranti e non è in grado di accoglierne altri 59», scrive al Prefetto Ricco il sindaco Calanna chiedendo un incontro. Ed intanto lancia una petizione popolare contro la decisione della Regione preannunciando anche un ricorso al Tar. (leggi tutto)



2 ottobre 2017

BILANCIO INTERESSANTE

Conclusa la 28a Sagra

Al ritmo del flik flok della fanfara dei Bersa­glieri, il sindaco Graziano Calanna, insieme con l’asses­sore regionale al Turismo Anthony Bar­bagallo, ha tagliato la grande torta al pistacchio realizzata dagli abilis­simi pasticceri dell’asso­cia­zione regionale Conpait e poi distri­buita alla grande folla di turisti che, per tutta la giornata, hanno affollato gli stand al pistacchio di un Expo che è piaciuto come non mai. (segue)



28 settembre 2017

18 voti favorevoli uno contrario

Approvato il Bilancio di previsione 2017 - 2019

Dopo tante polemiche il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza il Bilancio di previsione 2017 – 2019. E’ stato approvato con il maxi emendamento presentato dagli Uffici del Comune e gli emendamenti presentati dai consiglieri. Raccogliendo un appello del capo dell’Ufficio tecnico ing. Caudullo, su proposta del presidente Nino Galati i gruppi di maggioranza e di opposizione si sono riuniti, infatti, trovando finalmente un accordo per parecchi degli emendamenti presentati.  (segue)



23 settembre 2017

Udienza rinviata al 18 Gennaio

NOTIZIE DA BRONTE

QUOTIDIANI, GIORNALI ON LINE

Bronte118, Live SiciliaLa Sicilia,
La Repubblica, Corriere della Sera,
Il Fatto Quotidiano, La Stampa
Affari Italiani, Il Foglio, Il Messaggero
Il Giornale, Il Manifesto, Giornale di Sicilia,
Corriere del Mezzogiorno, Il Sole 24 Ore,
Gazzetta dello Sport, Focus, Dove,

Quattroruote, L'EspressoPanorama

Sky Rassegna stampa - Ansa - AGI
Google News, Rai News 24,
 TG 24.Sky, Repubblica TVTG COM 24,
TG 5, Rai TV Notizie - RAI-Televideo
 Oggi in TV Rai

UNO SGUARDO AL FEMMINILE

Una sentenza verso la ragionevolezza

SI PARLA DI...

il Barone Giuseppe Spedalieri
Il Dell'Utri... cancellato
Il Castello dei Nelson, restauri e trasformazioni
Gino Schilirò, Catania secondo me
Uomini illustri del '700 brontese
Uomini illustri di Bronte
Giuseppe Di Bella
Il pane e… altro nella tradizione
Il testamento di Nelson
Carmelo Biuso, libri e recensioni
Il diario di Nino Bixio
On. Antonino Isola,
Artigiani a Bronte - Storia, arte, cultura
On. Vincenzo Luigi Saitta
Mestieri e figure d'altri tempi

 

Ricerca nel Sito

GOOGLE MAPS

Contrade e Strade di Bronte (in)

Aeroporto: Partenze - Arrivi
Elenco telefonico, Orario ferroviario

Cerca il CAP - Calcola il codice fiscale

Gazzetta Ufficiale Italiana

Borsa Italiana-Azioni

Normattiva

Piccolo vocabolario brontese

La tua radio in diretta

Scegli tra 330 stazioni

Meteo e webcam live a Bronte

Meteo Ansa - Meteo.it

FACCE DI BRONTESI


 

Il caso Ospizio dei Vecchi

Il clero brontese accanto a Don Luigi Minio

La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per maltrat­tamento e abbandono di incapaci del sacerdote Luigi Minio, di 87 anni, presidente della fondazione «Istituto San Vincenzo dè Paoli - Padre Marcantonio», noto come «Ospizio dei vecchi di Bronte» oggi bollato dal quotidiano La Sicilia "Ospizio-lager", e di quattro dipendenti.

La notizia ha sconvolto il paese diventando il principale oggetto di dibattito nei circoli e nei bar. Si attende l’udienza del 5 ottobre. «Tutti conosciamo padre Luigi Minio - ha affermato  il sindaco Calanna - ed in verità mai, né oggi da sindaco, né ieri da consigliere comunale, ho avuto sentore di maltrattamenti agli anziani nella nostra Casa di riposo».

“Ancora non sono stato interrogato”, ha dichiarato il Presidente della Fondazione, “sarò sentito il 5 ottobre e spiegherò come stanno i fatti”. Intanto ha distribuito oggi a Bronte un opuscoletto con una forma di autodifesa, dando una propria versione dei fatti, lanciando anche accuse ad altri ed invitando tutti quanti a visitare l'Ospizio, a constatare di presenza parlando con gli ospiti e chiedendo se mai qualcuno di loro sia stato maltrattato.

Identico invito hanno rivolto nelle loro omelie domenicali i sacerdoti di Bronte «a tutte le persone oneste», con la distribuzione anche di un manifestino che elogia l'attuale Presidente, «il Sacerdote Psicologo Luigi Minio» deplorando «vivamente la campagna di calunnie che in questi giorni ha come oggetto la benemerita Casa di Riposo per Anziani che nel prossimo mese compie cinquant'anni di attività».(Leggi tutto)



8 Settembre 2017

Facilitate le ricerche anagrafiche e genealogiche e salvaguardati gli antichi libri

On-line gli antichi Registri della Matrice

Un lungo e faticoso lavoro di lettura ed indicizzazione durato circa 10 anni

Per molti secoli i libri o registri di battesimo e di matrimonio ("i riveli") della Chiesa della Ss. Trinità, la Matrice, hanno rappresentato (ed ancora rappresentano) una fonte preziosa di consultazione e di ricerche anagrafiche per la popolazione brontese. E, purtroppo, sono ancora insostituibili ed unici. Un incendio appiccato durante i tragici Fatti dell’agosto 1860 dai rivoltosi all’Archivio del Comune distrusse, infatti, irrimediabilmente tutti gli altri registri anagrafici pubblici di Bronte.

Oggi, dopo un decennio di lavoro della nostra Associazione, questi antichi registri di battesino e matrimonio (datano dal 1582) sono stati digitalizzati e messi on-line a disposizione di tutti.

Utilizzando semplicemente il proprio pc o smartphone, evitando così anche di continuare a sfogliare e irrimediabilmente deteriorare registri vecchi di 300-400 anni, tramite un semplice form ora si possono condurre ricerche anagrafiche e genealogiche, finalizzate alla ricostruzione della storia di famiglie e di persone, ma anche alla storia sociale brontese. Il database comprende 84.698 record di battesimi che vanno dal 1737 al 1923 e 19.899 di matrimoni che vanno dall’anno 1729 al 1933. (leggi tutto)



9 Settembre 2017

PARCO FLUVIALE DELL'ALCANTARA

Linguaglossa e Bronte le “due new entry”

Dopo 4 anni ritorna di attualità la nuova perimetrazione del Parco Fluviale dell'Alcantara. Ieri insediamento del nuovo Comitato Esecutivo e tra i primi adempimenti proprio la presa d'atto della proposta di delimitazione del novembre 2013 che portava da 12 a 18 i comuni nel Parco Fluviale dell'Alcantara. Nel catanese entrano a far parte Linguaglossa e Bronte, mentre nel messinese entreranno Montalbano Elicona, Mongiuffi Melia, Santa Domenica Vittoria e Tripi. (leggi tutto)



1 Settembre 2017

STRADA STATALE 284

Dopo 6 anni la Bronte-Adrano è “pronta” per i lavori

Fine iter burocratico per l’ammodernamento del secondo lotto del tratto Bronte-Adrano della Ss 284, quello che dal chilometro 26 arriva ad Adrano ed esattamente allo svincolo con la superstrada Adrano-Paternò. Si aspettava l’ultima firma, ovvero quella del Dipartimento della Coesione. Giunta questa, nulla più impedisce all’Anas di procedere. Niente da fare, invece, per il nuovo tratto della Ss 120 Randazzo - Fiumefreddo, si rifarà appena un nuovo tappeto di asfalto. Da spendere non ci sono più di 6 milioni di euro. (leggi tutto)



12 Ottobre 2016

INTERDETTO AL PUBBLICO PER LAVORI DI RESTAURO

Chiude per un anno il Castello Nelson

«Fine lavori ad Ottobre 2017»

Ducea Nelson, vista generaleUn anno con il Castello Nelson chiuso al pubblico per i lavori di “restauro, ristrutturazione e riuso” dell’antico maniero.

L'appalto, pubblicato nel marzo del 2015 per un importo di un milione e 700 mila euro grazie ad un finanziamento dall’assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione Siciliana, è stato aggiudicato al consorzio Ciro Menotti di Ravenna, che, avendo effettuato un ribasso del 31%, con un milione e 128 mila euro, oltre ad 84 mila euro per gli oneri di sicurezza, realizzerà i lavori.

Per questo il sindaco Calanna che ha seguito l’iter affinché si arrivasse all’aggiudicazione della gara ed alla consegna dei lavori avvenuta nel luglio scorso, ha deciso di chiudere l’accesso al pubblico dell’antico maniero per questioni di sicurezza fino alla conclusione delle opere previste.

«Non solo il Castello – afferma in un comunicato il primo cittadino - ma anche la Chiesa di Santa Maria ed il parco annesso saranno oggetto di lavori. Chiudere tutto al pubblico è certamente doloroso, ma è doveroso per motivi di sicurezza e tutela dell’incolumità pubblica. L’attesa di questo anno sarà certamente ripagata dal ritrovare un Castello Nelson ristrutturato e riportato ai fasti di un tempo».

Sui lavori vigilerà l’Ufficio tecnico del Comune. «La data di fine lavori – conclude il sindaco – è prevista il 18 ottobre del 2017. Noi ci auguriamo che l’impresa possa terminare prima possibile».

Il sito è ottimizzato per una risoluzione video di 1024 x 768 pixel (o superiore)

       bronteinsieme@gmail.com

Home Page
Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale

Bronte Insieme: dal 2002 oltre 3 milioni i visitatori con 9 milioni di pagine visitate