Home

Manifestazioni ed Eventi

Sagra del Pistacchio 2008

Ti trovi in:  Home-> News-> Sagra Pistacchio-> XIX Sagra Pistacchio (2008)

Le Sagre precedenti: 2007, 2006, 2005, 2004, 2003, 2002 - Manifestazioni estive 2008 - Il Pistacchio di Bronte


XIX Sagra del Pistacchio di Bronte (2008)

(25 Settembre / 28 Settembre)

Il programma della XIX sagra - I concorsi della XIX Sagra - il videoclip 2008 («U diamanti virdi»)
Mappa, settori, parcheggi... - Firrarello: «Pensiamo ad una Sagra autofinanziata»


29 Settembre 2008

“I prossimi appuntamenti sono la definizione della Dop ed il decollo definitivo del Consorzio di Tutela”

Conclusa la XIX Sagra del pistacchio

E’ stato il presidente della Provincia regionale di Catania, on. Giuseppe Castiglione a tagliare la lunga torta al pistacchio che i pasticceri di Bronte hanno preparato per i visitatori che hanno affollato gli stand ed il centro storico.

Presente il sindaco sen. Pino Firrarello con la Giunta e buona parte del Consiglio comunale, i sindaci di Maletto De Luca, di Belpasso Papale e quello di Motta Sant’Anastasia Santagati, oltre alla dottoressa Patrizia Valenti capo di Gabinetto dell’assessoreato regionale Agricoltura in rappresentanza dell’assessore Giovanni La Via.

“E’ scoppiata la pistacchiomania. – ha affermato il sindaco Firrarello – Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questa Sagra ed i tanti visitatori che sono venuti a bronte per assaggiare il nostro pistacchio”.
“Sono stati – ha aggiunto il presidente Castiglione - 4 giorni di appuntamenti interessantissimi che hanno attirato centinaia di persone. Abbiamo visto bene: Bronte inserito in un circuito di promozione turistica che valorizza l’Etna ed un’area dove insistono 3 parchi. Un ringraziamento particolare va All’assessore Giovanni La Via”.
“I prossimi appuntamenti – ha concluso la dottoressa Valenti – sono la definizione della Dop ed il decollo definitivo del Consorzio di Tutela”.


30.9.2008

Numeri da record per la Sagra

Numeri da capogiro per la diciannovesima Sagra del pistacchio, nonostante si sia svolta in un solo weekend. Il pistacchio, poi, ha una produzione intensa ogni 2 anni e questo è l'anno di «magra».

Nonostante ciò i commercianti dell'«oro verde» di Bronte oggi hanno confermato i risultati più che lusinghieri, grazie all'afflusso di turisti che per l'intero week and ha superato abbondantemente le 100 mila presenze. E domenica sera sono stati premiati i commercianti che hanno allestito la migliore vetrina di negozio ed il migliore stand.

«La migliore vetrina - ci dice l'assessore Elio Daquino che ha organizzato i concorsi - è stata ritenuta quella di “Dettagli arte” di via Umberto, mentre il migliore stand è stato allestito da Salvatore Incognito».


Il Programma

Mercoledì 24 settembre: Ore 16.30: Conferenza stampa di presentazione presso il Palazzo comunale
Giovedì 25 settembre
Ore 18.00 (Viale Catania): Inaugurazione della Sagra e saluti istituzionali - Apertura stands - Banda musicale e sbandieratori e musici di Motta S. Anastasia - Rione Panzera (lungo il Corso Umberto)
Ore 19.00: Folklore di Sicilia Gruppi itineranti: “I Trinacria” - “Mommo show”
Ore 20.00 (Viale Catania): Gruppo musicale “Ciauda”
Ore 22.30 (Piazza Castiglione): Fabio Concato in concerto
Nell’ambito della stessa giornata si svolgerà al Castello Nelson il concorso regionale di pasticceria e gelateria a cura dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e Attività produttive in collaborazione dell'AMPI e della rivista “Gelato Artigianale”:
ore 10.00: Esposizione e degustazione di torte - Animazione musicale
ore 10.00: “Nonni in festa” a cura dell’Assessorato ai Servizi Sociali
ore 13.00: Degustazione prodotti tipici
ore 15.00: Concorso del gelato più buono - Animazione musicale
ore 16.00: Degustazione del gelato
ore 17.00: Premiazione
Venerdì 26 settembre (“La scuola scende in piazza”)
Ore 10.00: Apertura stands
Parata di musicisti, animatori, giocolieri, ritrattisti e statue viventi lungo il Corso Umberto a cura di Smile Service – In Piazza Castiglione: Teatro di strada “Una nave carica di …” a cura di Suarè
Ore 11.30: Saluti del Sindaco
Ore 12.00 (Piazza Castiglione): “Sulla bocca di tutti” il gelato al pistacchio offerto a tutti i piccoli ospiti
Ore 19.00: Folklore di Sicilia Gruppi itineranti “I Trinacria” - “Mommo show” - Gruppo Tex Roses-Country Music (in Piazza Viviani).
Collegio Capizzi: Presentazione del convegno sul tema “Sulle orme del pistacchio passando per la Sicilia. Coltura e cultura, folclore e storia, tradizioni e usi”, a cura dell’Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste
Ore 20.00: Spettacolo musicale “I Samarcanda” (Piazza Enrico Cimbali) - Spettacolo musicale “Half Word” in concerto (Viale Catania).
Nell’ambito della stessa giornata si svolgerà al Castello Nelson, il concorso di gastronomia a cura dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e Attività produttive nel modo seguente:
ore 10.00: Concorso regionale di gastronomia - Animazione musicale
ore 12.00: Presentazione e Degustazione
ore 13.00: Degustazione prodotti tipici - Animazione musicale
ore 16.00: Premiazione
Sabato 27 settembre
Ore 10.00: Apertura Stands - Banda musicale (Corso Umberto)
Ore 11.00: Folklore di Sicilia Gruppi itineranti: “I Trinacria” - “Mommo show”
Ore 15.00: Annullo filatelico in occasione della XIX Sagra del pistacchio (Viale Catania)
Ore 19.00: Gruppo musicale “Tinkuy di Bolivia” (Corso Umberto) - Gruppo Tex Roses-Country Music (Piazza Viviani) - Spettacolo medievale con spade e attrezzi infuocati “Ferro e fuoco” (Corso Umberto) - Etna Country Style (Viale Catania)
19,30 (Piazza Cimbali): Mario Venuti in concerto
Ore 20.00: Gruppo musicale “Ciauda” (Piazza Enrico Cimbali)
Ore 22.30 (Piazza Castiglione): “Insieme” con Enrico Guarneri “Litterio” e con gli “Zero Assoluto”, presenta Salvo La Rosa.
Domenica 28 settembre
Ore 9.00 (Circolo di Cultura): Estemporanea di pittura a cura della Fidapa di Bronte
Ore 10.00: Apertura Stands - Banda musicale (Corso Umberto) - Sfilata di carretti siciliani della ditta F.lli Daidone e Gullotti Giuseppe (Corso Umberto)
Ore 11.00: Raduno ed esposizione auto d'epoca a cura dell'Associazione Etna Classic Cars Bronte (Parco Urbano)
Ore 17.00: Premiazione Estemporanea di pittura (Circolo di Cultura) - Sbandieratori e musici Leoni Reali di Camporotondo Etneo (Corso Umberto)
Ore 18.00 (Piazza Castiglione): Degustazione torta al Pistacchio.
Ore 19.00: Gruppo musicale “Tinkuy di Bolivia” (Piazza Viviani) - Folklore di Sicilia Gruppi itineranti: “I Trinacria” - “Mommo show”- “Country & Western Music Show” (Viale Catania)
Ore 21.30: Finale provinciale “Miss Etna” - Elezione “Miss Occhi verdi” (Piazza Enrico Cimbali)
Nell’ambito della Sagra si svolgerà il concorso “La vetrina più bella” e “Miglior stand” a cura dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e Attività produttive.
Con apposita ordinanza il sindaco ha disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per sabato 27 settembre 2008.



Sagra del pistacchio 2008: il videoclip

'U diamanti virdi

Videoclip di altri anni

2009/La festa - 2007/L'oro verde
 2006/Dalla raccolta alla Sagra - 2005/Pistacchi ed altro

Foto Bronte Insieme - realizzazione Claudio Cannata


 





Le strade di Bronte




Pistacchio di Bronte, ne parlano i media:

Il Turismo Culturale, Vie del gusto, Gardenia, Oggi
Cote Sud, I bucatini di...WwdScoopTuttifrutti
Famiglia Cristiana, la Rai


 

Il sindaco sen. Pino Firrarello
«Il pistacchio è una delle realtà più importanti della nostra cit­tadina. Coltivato in un grosso fazzoletto di territorio lavico, ha un sapore unico che ha permesso ai nostri pasticceri ed ai cuo­chi di dare prova di grande abilità, ottenendo premi e riconosci­menti in tutto il mondo. Per questo vi invitiamo a Bronte, certi che non vi pentirete.»

L'assessore Melo Salvia
«Gli habitué della nostra Sagra saranno dispiaciuti del fatto che quest’anno la Sagra dura soltanto un week and. I lavori di rifa­cimento delle nostre piazze più importanti, ed i possibili pro­ble­mi legati alla viabilità ci hanno costretto ad una scelta, con la promessa che il prossimo anno l’edizione numero 20 della sagra durerà molto di più.
In compenso quest’anno la tv di Stato tedesca arriverà a Bronte per effettuare un lungo servizio ed inoltre la RAI alle 10 del mat­tino di domenica ci ospiterà nella trasmissione Linea verde orizzonti

L'assessore Elio Daquino
«Anche quest’anno abbiamo riproposto l’ormai tradizionale concorso di pasticceria e gelateria cui parteciperanno maestri da tutta la Sicilia, aggiungendo l’indomani anche quello riser­vato ai migliori ristoratori e cuochi dell’isola. Tutto ovviamente per valorizzare ancora di più l’Oro verde di Bronte.»


23 Settembre 2008

Domani la presentazione

Fervono i preparativi per la Sagra del pistacchio numero 19. Domani alle 16 e 30 in Comune si svolgerà la tradizionale conferenza di presen­tazione di un programma che già giovedì, dopo l'inaugurazione, offrirà ai turisti ed ai visitatori il concerto di Fabio Concato. Intanto il sindaco, sen. Pino Firrarello e gli assessori impegnati nell'organizzazione della Sagra continuano gli incontri preparativi.

Per quanto riguarda la viabilità l'assessore Luigi Putrino di concerto con la Polizia municipale, ha redatto il piano della viabilità. I visitatori potranno posteggiare l'auto nell'area della zona artigianale. I posteggi non saranno custoditi, ma in continuazione delle pattuglie della Polizia municipale sorveglieranno l’area. Da lì diversi pullman accompagneranno i turisti in centro, fra gli stand della Sagra.

Onde evitare che gli automobilisti che volessero solo attraversare Bronte rimangano impantanati in coda sulla Ss 284 è stata prevista una viabilità alternativa che, con una opportuna segnaletica, dirotterà sulla Ss 120 gli automobilisti che provengono da Randazzo, e sulla provinciale per Saragoddio quelli da Adrano.

A punto anche il piano straordinario per la pulizia della cittadina. Ieri, infatti, l'assessore Maria De Luca ha incontrato il presidente della Joniambiente, dott. Mario Zappia, il componente del Cda, Antonello Caruso ed il direttore della Aimeri, dott. Alfio Agrifoglio.

Infine, tutto pronto per i concorsi di pasticceria e cucina con l'assessore Elio Daquino che ha presieduto il vertice tenuto dal presidente regionale dell'Associazione professionale cuochi italiani, Salvatore Scrivano.

«Sara una bella Sagra - afferma il sen. Firrarello - anche se in formato ridotto e con la piazza principale di Bronte inaccessibile per i lavori di rifacimento».


10 Settembre 2008

Si programma la Sagra

Fervono i preparativi degli espositori per la XIX Sagra del Pistacchio che quest'anno, a modifica di quanto comunicato in precedenza dal Comune, si svolgerà dal 25 (giovedì) al 28 Settembre (domenica). A differenza degli anni passati, quindi, saranno solo quattro i giorni disponibili per acquistare il verde pistacchio di Bronte e gustare le prelibatezze preparate dai pasticcieri e dai cuochi brontesi con la città che si trasformerà in una ricca pasticceria specializzata in prodotti al pistacchio. I più golosi (e non solo) hanno già certamente prenotato una gita fino alla più dolce cittadina dell'Etna, che dalle 18,00 di giovedì 25 Settembre aprirà ai turisti le porte della sua XIX Sagra.

Nei nove giorni dell’ultima Sagra (la XVIII, quella del 2007, quando nella domenica conclusiva abili pasticceri utilizzarono ben 96 chili di verde pistacchio per una torta di 170 chilogrammi) arrivarono a Bronte ben oltre 300 mila persone affollando gli stands e gustando ed acquistando tutto quello che era esposto, con un bilancio che è andato oltre ogni più rosea previsione e con incassi record da parte degli oltre 100 espositori pronti a vendere di tutto, purché, ovviamente al pistacchio.

Quest'anno, anno pari, non è l’anno di raccolta del pistacchio e quindi sarà difficile assaggiare un prodotto fresco. Negli anni di non raccolta, infatti, quelli pari, "di scarica" per i coltivatori, con una tradizione che si perde nella notte dei tempi, probabilmente risalente alla dominazione araba, si procede alla cosiddetta potatura verde (vengono tolte le gemme in fase di crescita). Ciò nonostante durante questa XIX Sagra sarà anche possibile assaggiare il pistacchio fresco, appena «sfornato» dalla pianta. Diversi produttori infatti hanno lasciato fruttificare gli alberi di pistacchio.

L'ultima annata di raccolta (settembre 2007) non è andata quantitativamente bene ma il frutto, come al solito, è stato eccellente con un prezzo che allora per il pistacchio con guscio (la “Tignosella” o “Babbalucella”) si aggirava intorno agli 8-9 euro al chilo (sgusciato da 23 a 27, pelato da 34 a 38). All’incirca è questo ancora il prezzo attuale, un livello quasi accettabile per i numerosi piccoli produttori che cominciano a guardare al futuro con un pò più d'ottimismo.

Ancora buio pesto, invece, sul fronte della Dichiarazione di origine protetta (la Dop), che resta ancora purtroppo al palo della “protezione transitoria” accordata a marzo 2004 in attesa di spiccare il volo verso quella definitiva (ma quando?). L'attribuzione del marchio DOP e dei poteri di verifica del Consorzio di tutela, oltre ad indubbi benefici sul piano commerciale sono, infatti, l'arma principale (se non l’unica) per combattere la diffusione del “falso” (per intenderci il pistacchio importato dai paesi arabi troppo spesso spacciato per «Pistacchio di Bronte» o mischiato con il prodotto originale).

«La strategia di valorizzazione del pistacchio - aveva affermato l'anno scorso l'assessore regionale all'Agricoltura, Giovanni La Via - passa attraverso la Dop. La Regione ha già approvato il provvedimento, trasferendo tutto al ministero. Ritengo che nei prossimi sei mesi il pistacchio di Bronte possa ottenere questo importante riconoscimento. Inoltre, nella programmazione dei fondi strutturali abbiamo inserito risorse cospicue per la promozione dei prodotti tipici a marchio comunitario, anche se ritengo che il pistacchio di Bronte non abbia più bisogno di promozione, ma di vedere applicati i risultati della sperimentazione per aumentarne la quantità e la frequenza di produzione».

Da allora (settembre 2007) è cambiato qualcosa? Sembrerebbe proprio di no! Il “Consorzio di tutela del pistacchio verde di Bronte” resta ancora solo sulla carta.
Come per lo scorso anno anche per la Sagra del 2008 (la XIX) dovrebbero essere disponibili un centinaio di stands; un pò meno rispetto a quelli degli anni passati quando si crearono non pochi problemi di dislocazione tanto da doverne posizionare alcuni lungo il Corso (restringendo il passaggio dei visitatori) ed anche davanti al prestigioso Real Collegio Capizzi (nascondendolo alla vista).

In questa XIX edizione della Sagra un problema in più per il sindaco, sen. Firrarello, è poi rappresentato dalla totale chiusura di Piazza Spedalieri (il luogo dove si svolgono gli avvenimenti brontesi) per i noti lavori di rifacimento.

Le ditte interessate a partecipare alla Sagra con l’utilizzo di un proprio locale o l’occupazione di suolo pubblico o con l’acquisizione di uno o più stand espositivi (la quota a carico degli espositori è di 400,00 euro per ogni stand) dovranno presentare apposita istanza entro il 12 settembre. I bandi e le domande di partecipazione possono scaricarsi dal sito web del Comune.

Gli stands dovrebbero restare aperti con il seguente orario: giovedì 25 settembre: dalle ore 17,00 fino alla chiusura serale; venerdì 26, sabato 27 e domenica 28: dalle ore 10.00 fino alla chiusura serale.

L'Amministrazione Comunale ha già reso noto il programma della Sagra ed anche quest'anno, come negli anni passati, ha organizzato alcuni concorsi: il Gelato più buono, Il pistacchio di Bronte in cucina, un concorso regionale di pasticceria, Miglior vetrina e Miglior stand ed una estemporanea di pittura. Gruppi musicali si alterneranno durante i quattro giorni di sagra che sabato 27 vedrà anche la presenza di Enrico Guarneri Litterio in una puntata di "Insieme". Previsto anche, come nel 2004, uno speciale annullo filatelico.

Anche quest'anno un apposita ordinanza del sindaco Firrarello dispone la chiusura di tutti gli istituti scolastici per sabato 27 settembre.

I CONCORSI DELLA XIX SAGRA

            

Home PagePowered by Associazione Bronte Insieme - Riproduzione riservata anche parziale