Home

Il Pistacchio di Bronte

Le ricette

Tutto sul Pistacchio verde di Bronte

Le foto dell'«oro di Bronte»

Ti trovi in: Home-> Economia-> Pistacchio di Bronte-> RICETTE  9/17

Dal primo, al secondo, al dolce...

190 ricette con
«L'ORO DI BRONTE»

BRONTE, CAPITALE ITALIANA DEL PISTACCHIO!

IL PISTACCHIO,  LA STORIALA PIANTAIL FRUTTOLA RACCOLTA,  LE RICETTE,  LA SAGRALA DOPIL CONSORZIO


Millefoglie, cioccolatini, tartufi, il turbante e il frappè


MILLEFOGLIE di CIOCCOLATO ALLA CREMA di PISTACCHIO

Ingredienti (per 6 persone)
175 g di cioccolato fondente a pezzetti; 250 g di mascarpone; 1 cucchiaio di zucchero; 4 cucchiai di liquore al caffè; 3 dl di panna; 85 g di pistacchi di Bronte tritati; 115 g di cioccolato al latte grattugiato.

Difficoltà: media
Preparazione: 30 minuti più 30 minuti di raffreddamento delle cialde
Cottura: 10 minuti.

Procedimento
Spezzettate il cioccolato e fatelo fondere a bagnomaria. Toglietelo dal fuoco e lasciatelo intiepidire.

Ritagliate 6 strisce di carta da forno di 6 x 27 cm e spennellatele con il cioccolato fuso.
Praticate su ogni striscia delle incisioni a 9 cm di distanza l'una dall'altra.

Mettetele a solidificare in frigorifero, quindi eliminate delicatamente la carta da forno dalle cialde.

Sbattete il mascarpone e lo zucchero in una terrina, poi incorporatevi, sempre sbattendo, il liquore e la panna fino a formare dei ciuffi morbidi. Unite i pistacchi e il cioccolato grattugiato.

Spezzate le strisce di cioccolato lungo le incisioni praticate, ricavando 3 cialde per striscia.

Coprite una cialda con un poco di crema al pistacchio e sovrapponetevi una seconda cialda; spalmate una terza cialda di crema e adagiatela sulle precedenti con il lato al cioccolato rivolto verso l'alto.
Ripetete il procedimento ottenendo 6 porzioni.

Tenetele in frigorifero fino al momento di servirle.



CIOCCOLATINI AI PISTACCHI 1

Ingredienti per 6 persone
150 g di pistacchi sgusciati, 50 g di cioccolato fondente, 1 cucchiaino di cedro candito a cubetti. Per la decorazione: 200 g di cioccolato bianco, 1 cucchiaio di pistacchi tritati.

Difficoltà: media
Tempi di preparazione: 45 minuti più il tempo di riposo
Tempi di cottura: nessuno.

Procedimento
Tritate i pistacchi, una parte piuttosto fini e l'altra tipo granella.

Tritate fine il cedro candito e mescolatelo ai pistacchi. In una piccola casseruola spezzettate il cioccolato fondente e lasciatelo intiepidire.

Mescolatevi la miscela di pistacchi e cedro e lasciate raffreddare ancora un poco.

Preparate un vassoio ricoperto con carta forno.

Prelevate un poco di composto alla volta con il cucchiaino e formate delle palline della dimensione di una grossa ciliegia.

Allineate a mano a mano i cioccolatini sul vassoio, premendoli leggermente per appiat­tirli alla base.

 
 

Torte di pistacchio presentate al Concorso per la Miglio­re torta svoltosi in occasione della Sagra del Pistacchio del 2014.
Analoghi concorsi si erano svolti anche nell'ambito della XIX Sa­gra (nel 2008)  e della XXIII Sagra (2012).


 Torta al torrone con cuore di pistacchio di Bronte

In una piccola casseruola spezzettate il cioccolato bianco e fatelo fondere..

Lasciatelo intiepidire e immergetevi i cioccolatini, rivestendoli con la glassa.

Passateli rapidamente sul vassoio e cospargete con i pistacchi tritati. Fate rassodare per circa 1 ora in un luogo fresco prima di servire.

Il consiglio del pasticciere: Se non avete le apposite forchettone a rebbi lunghi per intingere i cioccolatini della glassa infilzateli su uno spiedino di legno, sulla perché non si noti il segno sulla glassa.

[Tratta da La biblioteca di Repubblica-L’espresso, La pasticceria - 3. Cioccolato - Piccoli dolci].



CIOCCOLATINI AI PISTACCHI 2

Ingredienti (per 6 persone)
Per gli stampini: 200 g di cioccolato fondente.
Per il ripieno: 50 g di burro, 100 g di cioccolato bianco, 50 g di pistacchi di Bronte, 1 cucchiaio di Maraschino.

Difficoltà: media  - Preparazione: 30 minuti più 1 ora e 30 minuti di raffreddamento del cioccolato - Cottura: 1 ora.

Preparate gli stampini.
Temperate il cioccolato fondente: spezzettate il cioccolato, mettetelo in una ciotola e fatelo fondere a bagnomaria alla temperatura massima di 45 °C.
Versatelo sopra un piano di lavoro e stendetelo con una spatola d'acciaio per abbassare la temperatura a circa 27 °C; rimettete il cioccolato nel recipiente a bagnomaria e riportate la temperatura a 32 °C.

Versate il cioccolato temperato negli stampini fino a riempirli completamente, sbatteteli sopra il piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria, quindi capovolgeteli su una griglia facendo cadere più cioccolato possibile in una ciotola.

Quando il cioccolato si sarà appena rappreso, capovolgete nuovamente e pareggiate la superficie dei bordi passandovi sopra una spatola; quindi lasciate solidificare completamente il cioccolato in un luogo fresco.

Tenete la ciotola con il cioccolato temperato a bagnomaria, a una temperatura tra i 28 e i 31 °C.

Preparate il ripieno.
Dividete il burro a pezzetti, mettetelo in un tegamino, fatelo fondere a fuoco dolcissimo, schiumate, raccogliete con un mestolino la parte oleosa e versate il burro chiarificato in una ciotola.

Scottate i pistacchi in acqua in ebollizione, sgocciolateli, pelateli e tritateli finemente.

Tritate grossolanamente con un coltello il cioccolato bianco, mettetelo in un tegamino, aggiungete il burro chiarificato e fatelo fondere a bagnomaria.

Togliete il composto dal bagnomaria, unite i pistacchi e il Maraschino, mescolate con cura e lasciate raffreddare..
Mettete il ripieno in una tasca da pasticciere munita di bocchetta liscia, distribuitelo negli stampini e lasciatelo solidificare.

Ricopritelo quindi con uno strato leggero di cioccolato temperato rimasto, eliminate quello eccedente con una spatola e lasciatelo solidificare completamente in un luogo fresco.

Sformate infine i cioccolatini, capovolgendo gli stampini e sbattendoli sul piano di lavoro, sistemateli nei pirottini dì carta, trasferiteli su un piatto da portata e servite.

[Ricetta tratta da «L'Enciclopedia della cucina italiana», edizione speciale realizzata per Tv Sorrisi e Canzoni e Donna Moderna]

 

TARTUFI AI PISTACCHI di BRONTE

Ingredienti per 4 persone
20 g di cioccolato fondente extra; 100 g di panna; 80 g di cioccolato al latte; 40 g di pistacchi di Bronte sgusciati e sbucciati

Difficoltà: media
Preparazione: 30 minuti più tempi aggiuntivi
Cottura: 5 minuti

Procedimento
Spezzettate le due qualità di cioccolato oppure grattugiatele; versate la panna in una casseruola, scaldatela e poco prima che raggiunga l’ebollizione spegnete la fiamma, unitevi il cioccolato e mescolate con un cucchiaio di legno, sino a ottenere un composto liscio, scorrevole e cremoso.

Versate il preparato in una bacinella e lasciatelo raffreddare in modo che si solidifichi leggermente, quindi mescolate nuovamente per ottenere un composto malleabile; aiutandovi con un cucchiaino, ricavate tante piccole porzioni che manipolerete in modo da formare altrettante sfere.

Riducete i pistacchi a granella con l’aiuto di un mortaio o nel cutter, poi raccoglieteli in un piatto fondo; passatevi le palline di cioccolato in modo che si ricoprano uniformemente, quindi riponetele in frigorifero sino al momento di servirle.

(Ricetta e foto tratte da La cucina del Corriere della Sera)

Il pistacchio verde di Bronte in vetrina

Bronte, capitale indiscussa del pistacchio, ogni anno organizza in alcune viuzze e piazze del centro storico una Sagra consacrata al frutto cui deve la sua fama.
E' l’occasione che la città offre ai numerosi visitatori per fare cono­scere le raffinate prerogative e le proprietà del suo «oro verde».

Il clou della Sagra sono le degu­stazioni del frutto e dei prodotti che vanno dalla salsiccia alla pa­sta al pistacchio, dalle torte ai tor­roni, al gelato, alle crepes, alla filletta, oltre a numerose altre preli­bate dolcezze (col pistacchio di Bronte viene prodotto anche un liquore, il pesto, una crema da spalmare sul pane, un ottimo arancino, il formaggio, il salame e la salsiccia, le classiche antiche fillette, il caffè, ...e numerose altre prelibatezze dal gusto unico.

La Sagra è il trionfo del pistacchio in tutte le sue varianti.

Pistacchio di Bronte pelato



TURBANTE TURCO ALLA TRIBOULET

Ingredienti: 500 gr. di pistacchi di Bronte, 250 gr. di zucchero semolato, 15 uova, 250 gr. di farina, la scorza grattugiata di un limone verde.
Per la glassatura: 2 albumi, 200 gr. di zucchero a velo.

Preparazione:
Pestare nel mortaio i pistacchi con lo zucchero, i tuorli e la scorza di limone, fino ad avere un impasto liscio e cremoso.

Montate i bianchi a neve ed uniteli all'impasto, quindi aggiungete molto lentamente e mescolando delicatamente la farina in piccole quantità.

Versate l'impasto in uno stampo imburrato e cuocete in forno a fiamma bassa per due ore circa.

Il dolce deve crescere vistosamente.

Quando si è infine raffreddato ricoprirlo con la glassatura preparata nella maniera seguente: montate due albumi unendo lentamente e delicatamente 200 gr. di zucchero a velo.

Con la metà di questo impasto decorate una parte del dolce, mettete qualche goccia di colorante carminio nel resto della crema e decorate il resto del dolce.



FRAPPE' DI PISTACCHIO

Ingredienti (per 4 persone)
300 gr. di pistacchi di Bronte interi, 60 gr. di zucchero a velo, 350 gr. di gelato al pistacchio, 3 bicchieri di Orange Brandy, 3/4 di Champagne.

Preparazione:
Aggiungete lo zucchero a velo al gelato al pistacchio.

Chiudete il frullatore e azionatelo alla massima velocità per due minuti.

Trasferite il frappé in una terrina, diluitelo con Orange Brandy e con lo Champagne, rimanendo accuratamente, quindi distribuite in quattro coppe e fatelo gelare in freezer per 3 o 4 ore.

Trascorso il tempo stabilito servire, decorando con il pistacchio intero o tritato.



QUATTRU QUARTI 'I PISTACCHIU

Dolce al pistacchio (Dolce del monastero)

Sbattere a lungo 4 rossi d'uovo con uguale peso di zucchero, aggiungervi la stessa quantità di farina bianca, 150 gr. di burro, 250 gr. di pistacchi di Bronte sgusciati, pelati in acqua bollente e tritati finemente, 200 gr. di spinaci bolliti e passati al setaccio, 5 gr. di cremor di tartaro e 5 gr. di bicarbonato di soda e infine delicatamente, le 4 chiare montate a neve.

Ungere uno stampo rotondo, versarvi il composto e metterlo in forno.

Quando la torta sarà cotta e asciutta sformarla e coprirla con una velata densa di acqua e zucchero, spolverarla con i pistacchi tritati e rimetterla in forno leggero per qualche minuto.

(Da “La Sicilia” del 2 marzo 2005)

piccolo vocabolario brontese

190 RICETTE COL PISTACCHIO DI BRONTE

PRIMA PAGINA  PAGINA PRECEDENTE

 pagina 9 di 17

 PAGINA SUCCESSIVA  ULTIMA PAGINA

  

Powered by Associazione Bronte Insieme - Riproduzione riservata anche parziale - Aggiorn.: dicembre 2017