Home

A B C D E F G H I J L M N O P Q R S T U V W Z

Ti trovi in:  Home-> Monumenti-> Stradario [T - Z]

T

Tacito (via): dal numero 3 di via Sac. Schilirò a via M. Rapisardi.
Tagliamento (via): al numero 22 del viale Regina Margherita.

Talamo ten. Attilio (via): dal numero 76 di via Garibaldi a via S. T. Russo. Attilio Talamo, sottotenente di Fanteria, morto sul campo a Pneuma-Gorizia il 7 agosto 1916 durante una battaglia, è stato insignito per il suo coraggio di medaglia d'argento.

Talete (via): dal numero 8 di via Lombardia a via Liguria.
Tamagno (cortile): al numero 54 di via San Paolo.
Tancredi D'Altavilla (via): al numero 4 di via P. Santi Mattarella.
Tantalo (vico): dal numero 38 di via Vittorio Emanuele Orlando alla campagna.
Tasso Torquato (via): dal numero 256 di corso Umberto a via G. D'Annunzio.
Tassoni A. (via): al numero 120/B di via Palermo.

Teatro (cortile): al numero 326 di corso Umberto. Il cortile trovasi sul retro del Teatro comunale la cui costruzione risaliva alla fine dell’800 ad iniziativa del sindaco Antonino Cimbali; il teatro, completamente demolito nel 1987, è stato ricostruito ex novo ed inaugurato agli inizi del 2001.

Teocrito (cortile): al numero 9 di via Ciclope Bronte.

Teseo (via): dal numero 37 di via Benedetto Radice a via Alessandro Magno. Una minuscola stradina corta e stretta.

Tevere (cortile): al numero 48 di via Minissale.
Timpa (via): dal numero 6 di piazza Inverno a via S. Marco.
Tintoretto (via): dal numero 3 di via Perugino a via Forlanini.
Tito Livio (via): dal numero 16 di via De Luca a via Madonna di Loreto.
Tivoli (via): dopo il numero 51 di via Palermo.
Tiziano (via): dal numero 1 di via Santa Rosa a via Madonna del Riparo.
Tobagi Walter (via): al numero 6 di via Europa.
Toledo (via): appresso via IV Novembre, nel viale Regina Margherita.
Tolstoj (via): dal numero 32 di via S. T. Russo a via Talamo.
Tommaseo (via): dal numero 19 di via Cavour (strada senza sbocco).
Torino (via): dal numero 292 di via Santi a piazza Pio IX.
Torretta (via): dopo la via Zanardelli in via Palermo.
Torricelli (via): dal numero 42 di via Trieste a cortile Vulcano.
Tosca (via): dal numero 1 di via Piccino a via Luigi Capuana.
Toscana (piazza): al numero 32 di viale Antonino Grassia.
Toscano Salvatore (cortile): al numero 10 di piazza Avv. V. Castiglione.
Toselli (via): dal numero 10O di via Dante a piazza Giovanni XXIII.
Toti Enrico (via): nella via Francesco Cilea (dentro il complesso del Condominio Domus Aurea).
Traiano (via): dal numero 4 di via D'Azeglio a via V. Brancati.
Trapani (via): dal numero 14 di via G. Messina alla campagna.
Traviata (vico): dal numero 52 di via Annunziata a via Sac. Prestianni.
Trento (via): dal numero 17 di via Scafiti a via Annunziata.
Treviso (via): dal numero 44 di via Cleopatra a viale G. Cesare.
Trieste (via): dal numero 75 di via Garibaldi a via A. Aldisio.
Trifoglio (via): al numero 8 di via Cremona a via Santissimo Cristo.
Trilussa (via): dal numero 14 di via Sac. Prestianni a via San Paolo.
Trinacria (cortile): al numero 11 di via G. D'Annunzio.
Tripoli (via): ultima traversa a destra di via Palermo (dopo la via Torretta).
Trovatore (cortile): al numero 31 di via Grisley.
Tulipani (cortile dei): al dei 20 di via G:Galilei.
Turati Filippo (Via): dal numero 37 di via Sac. Schilirò a via Lombardia.


U

Uccellatore (via): dal numero 30 di via Talamo a via Saturno. La via prende il nome dalla famiglia Uccellatore che vi abitava ed è già presente in uno Stradario del Comune del 1906. Dei componenti di questa famiglia vogliamo ricordare Antonino Uccellatore (Bronte 1681 - Cefalù 1762), detto padre Purgatorio per la sua intensa devozione per le anime del purgatorio, fu un uomo pio e scrittore di libri ascetici, visse in odore di santità, compì numerose guarigioni.

Udine (via): dal numero 80 di via Pisa a via Bruno Buozzi.
Ulisse (via): dal numero 23 di via Pindaro a via Santa Caterina.

Umberto (corso): va dal numero 13 di piazza Piave fino agli inizi di via Messina. E' la strada maestra dell'abitato, la principale, che taglia in due il paese. Pavimentata con grosse basole quadrate in pietra lavica è il "salotto" di Bronte, "a chiazza", la via delle sfilate, degli incontri e della usuale passeggiata dei giovani e degli anziani ("a passiata" che termina con l'usuale frase "l'atra cià lassamm' o sindacu!"). Sul corso Umberto si affacciano i palazzi più importanti, alcune chiese principali e il complesso monumentale del Real Collegio Capizzi. Ha, purtroppo, un unico neo: è arduo, difficile (e forse anche poco politico) riuscire a renderla "isola pedonale". Un tempo era denominata Strada nazionale per Randazzo.

Ungaretti Giuseppe (via): dal n. 108 di viale Regina Margherita, dopo la via Caserta, alla campagna  (contrada Sciarotta, ex strada Piano Lucenti).

Urano (via): Ultima traversa a scendere di viale Reg. Margherita (depuratore comunale)
Unità (via): dal numero 15 di viale G. Cesare a via Cleopatra
Ustica (via): al numero 179 di via Messina.


V

Vancini Florestano (via): da via Amedeo Modigliani (angolo Centro commerciale Le Drupe) fino allo slargo adiacente le scuole elementari di via F. Cilea. Il piccolo tratto di strada (prima era un prolungamento di via G. B. Pergolesi) è stato dedicato al registra Vancini il 5 luglio 2011 unitamente al conferimento della cittadinanza onoraria perché con il suo film Bronte, cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato ha restituito la verità sui “Fatti di Bronte” del 1860.

Vasari Giorgio (largo): alla fine di via A. Gramsci.
Venere (cortile): al numero 18 di via Cleopatra.
Venezia (via): dal numero 37 di viale Giulio Cesare (strada senza sbocco).

Venia avv. Antonino (piazza): da via Cap. Saitta a via Roma. La piazza racchiude il piccolo parcheggio adiacente al palazzo comunale realizzato nel 2003. E' dedicata all'avv. Antonino Venia, socialista, che è stato sindaco di Bronte dal 1968 al 1973.

Verbena (cortile): al numero 122 di via Messina.
Verdi Giuseppe (via): da via Mario Pagano (strada senza sbocco).
Verga Giovanni (via): dal numero 5 di via Prof. G. Grassi (strada senza sbocco).
Verità (cortile della): al della 59 di via G. D'Annunzio.
Verne Giulio (via): dal della 9 di via Mentana a via Appia.
Verona (via): dal della 7 di via Pistoia a via Bruno Buozzi.
Verrazzano (via): discesa dello Stadio, prima traversa a destra.
Vespri Siciliani (via): dal numero 23 di via S. Pietro a via S. Pietro.
Vespucci Amerigo (via): dal numero 8 di via Stesicoro a via Aristide.
Vesuvio (via): dal numero 25 di via Caravaggio a via Mongibello
Vicenza (cortile): al numero 26 di via Alcibiade
Vico Giovan Battista (vico): dal numero 22 di via G. D'Annunzio a via Grisley.
Violette (cortile delle):al numero 21 di via Stesicoro.
Virgilio (via): dal numero 22 di via Trieste (strada senza sbocco).
Vitruvio (cortile): al numero 2 di via Leonardo da Vinci.
Vivaldi (via): dal numero 7 di via Cimarosa a viale d'Italia.
Vivante Cesare (via): dopo il numero 91 di viale Regina Margherita.
Viviani Vincenzo (piazza): al numero 52 di corso Umberto.
Volta Alessandro (cortile): al numero 6 di via Benedetto Radice.
Vulcano (cortile): al numero 68 di via Trieste.


W

Wagner (via): dopo il numero 2 di via V. Bottego, oltre il viale Sardegna


Z

Zacconi Ermete (vico): al numero 30 di via Palermo, verso via Pisistrato
Zagare (cortile delle): al numero 8 di via Manzoni. Oggi stranamente chiuso da un robusto cancello in ferro come il vicino Cortile delle Acacie o la Piazza S. Vito.
Zanardelli (via): ottava traversa a destra di via Palermo.
Zandonai (via): dal numero 17 di via Matteotti a via Pisa.
Zanella Giacomo (cortile): al numero 2 di via Cremona in via Santissimo Cristo.

Zappia Nicolò (piazzale): è il belvedere dello Sciarandru ("u tundu", vedi), la prima piazzetta che si incontra venendo a Bronte da Catania e dalla quale si può ammirare il più bel panorama dell'alta valle del Simeto che si estende da Bronte salendo verso Cesarò fino alla cima di Monte Soro. Nicolò Zappia (Bronte 1916 - Catania 1989), medico, dall'animo profondamente religioso ed altruista, è stato anche il fondatore dell'Unitalsi nella nostra provincia.

Zara (via): al numero 23 di via Mongibello.
Zingarelli Nicola (via): dal numero 36 di via Cavallotti a via Mons. Biuso.

Zititta: Il nome Zititta identifica la zona (o la "ruga") intorno via Vittorio Emanuele Orlando che va dal numero 32 di via Roma alla via Card. De Luca.

Zola Emilio (via): dal numero 7 di piazza Piave a via Marconi.
Zoli Adone (cortile): tra la piazza Ugo La Malfa e la via L. Castiglione.

Zottofondo: Era la contrada sopra Bronte (detta anche 'U Sciaruni per la sciara che la caratterizzava), un tempo residenza di capre e pecore. La via Zottofondo (oggi via Stesicoro e via Omero) era la strada che vi arrivava partendo dal numero 111 di via Santi.
 


Il vecchio Teatro Comu­na­le in una foto degli inizi del '900


Via Teseo, fra le stradine più strette di Bronte


Via Timpa


via Toselli


Cortile dei Tulipani


Fontana in via Uccellatore


Antiche ed eleganti mem­brature ed elementi di par­ticolare interesse adorna­no le antiche co­struzioni ed i palazzi più importanti. Questa fa parte del com­plesso del R. C. Capizzi, nel corso Umberto.


Le "logge" di Corso Umberto

Bronte, via Florestano Vancini
Via Florestano Vancini


Piazza Antonino Venia

A B C D E F G H I J L M N O P Q R S T U V W Z

Home Page Powered by Ass. Bronte Insieme / Riproduzione riservata anche parziale

Stradario di Bronte