Home Page

Manifestazioni ed Eventi (2003 / 2004)

Il 2° Raid dell'EtnaFesta dell'Annunziata  - Ottobre: La Sagra  -  Eventi culturali e non


3 Maggio 2004

Ciampolini trionfa nel 3° Raid dell’Etna

Gran successo della manifestazione dei «fuoristrada». Il toscano in coppia con Catarsi detta legge

Dopo tanti colpi di scena e due giorni di gara, il toscano Roberto Ciampolini navigato da Massimiliano Catarsi, su Mitsubishi Pajero si è imposto nella terza edizione del Raid dell'Etna, prima prova del campionato italiano tout terrain, organizzata dall'Isea 4 x4 e patrocinata dal Comune di Catania e dall'assessorato allo sport.
Tra i primi a congratularsi con il vincitore è stato il principe Emanuele Filiberto, che bloccato dai postumi dell'incidente in moto dello scorso inverno, ha partecipato a questa edizione del Rally, in veste di apripista con la Mitsubishi Pajero del team Ralli Art, divisione fuoristrada Italia della casa giapponese. (…)
«Mi dispiace fare solo da comparsa - ci dice Emanuele Filiberto - avrei voluto gareggiare anche quest'anno. Ho ricevuto accoglienze calorose. La Sicilia si conferma terra ospitale e ricca di cose belle e...buone. Sto mangiando dolci al pistacchio che non vi dico». (…)
- E di questo Raid dell'Etna?
«Cresce e diventa sempre più importante. I percorsi sono stati migliorati ulteriormente. Bronte e Randazzo offrono itinerari veramente splendidi per paesaggio e per percorsi di gara».
E su questi percorsi per due giorni si sono inseguiti Ciampolini che ha vinto, Colombo che con la possente Nissan era scivolato al diciottesimo posto e con una rimonta strepitosa è risalito fino al secondo posto fra l'incredulità degli avversari e degli stessi protagonisti. Pierpaolo Larini (cugino di Nicola) ha gustato il sapore del primato alla fine della prima tappa ma all'inizio della seconda per un errore di lettura delle note è finito fuori percorso subendo una penalizzazione di ben 30 minuti e addio vittoria.
Tra gli sfortunati il catanese Marco Auteri che ha rotto una sospensione nella prima prova speciale della prima tappa di sabato. E' partito anche ieri, ma con una penalizzazione di 4 ore e si preso l'unica rivincita possibile: vincere l'ultima prova speciale, dopo aver primeggiato nelle altre.
Tra i 25 classificati ci sono anche altri due equipaggi siciliani, i catanesi Francesco Coffa e Riccardo Ciancio e i messinesi Claudio Alessandro e Simona Duro, entrambi su Suzuki, Gran Vitata. Tra forature e problemi meccanici sono arrivati al traguardo soddisfatti e pronti al nuovo appuntamento per disputarsi lo Challenge della Suzuki. Soddisfatto anche Quinto Ferranti per l'ottima riuscita della manifestazione: «Merito - dice - anche del Comune di Catania, di Bronte e di Randazzo che ci hanno supportato egregiamente». [Edo Murabito]

Classifica assoluta: 1° Ciampolini - Catarsi (Mitsubishi Pajero) 3h 34"22, media Km/h 57,15; 2° Colombo - Fabiano(Nissan Pickùp) a 7'47; 3° Lampo - Ferraris (Mitsubishi Pajero Pinin) a 7'51; 4° Dominaci - Ciarafoni (Mitsubishi Pajero) a 11'27"; 5° Luchini - Fedullo (Suzuki Gran Vitata) a 12'07"; 6° Larini - Paolini (Mitsubishi Pajero Pinin) a 12'48"; 7° Garosci - Briani (Mitsubishi Pajero Td) a 12'52"; 8° Segato - Dini (Mitsubishi Pajero) a 12'59", 9° Bombelli - Freri (Toyota Td) a 13'33"; 10° Zeraschi - Tognarini (Mitsubishi Pajero Pinin) a 15'25".


30 Aprile 2004

Raid dell'Etna: sarà spettacolo

Oggi (alle 18) alla Plaja di Catania il prologo cui prenderà parte anche il principe Emanuele Filiberto

Rudy Briani ed  Emanuele Filiberto

E' spettacolo già da oggi con il terzo Raid dell'Etna, campionato italiano dei rally tout terrain. Denominazione francese perché a dare il battesimo a questa specialità sono stati i francesi che l'hanno battezzata «qualunque terreno». Che poi il qualunque terreno è un fuori strada puro, fra trazzere, boschi e fiumare. Il Raid dell'Etna, gara di apertura del campionato italiano, mantiene fede a queste caratteristiche e infatti le prove speciali si svolgono domani e domenica fra Bronte, Randazzo, S. Teodoro e Troina,località dove abbondano boschi e fiumare.
In più c'è un entusiasmante prologo che si disputa oggi alle 18 (è stato anticipato di un'ora) alla Plaja, nella parte iniziale di viale Kennedy, di fronte il bowling e la Fiera di Catania, su un percorso di circa 4 chilometri reso artificialmente molto impegnativo con dossi e passaggi impegnativi. Questo prologo servirà per stabilire l'ordine di partenza dell'indomani.
Al via 33 concorrenti (record per questa specialità). Tra questi il catanese Marco Auteri, vincitore del titolo italiano nel 2002 e delle due edizioni del Raid dell'Etna. Spicca inoltre l'ex motociclista Franco Picco che ha alle sue spalle un ricco curriculum della Parigi Dakar. Picco è stato un grande protagonista della corsa nel deserto giungendo terzo nell'55, quarto nell'87 e secondo nell'88 e nell'89, sempre a cavallo di una potente Yamaha.

Di recente è passato a questa specialità e oggi sarà in gara con la Fornasari, un fuori strada costruito artigianalmente in pochi esemplari con caratteristiche tecniche molto elevate: motori 3000, sospensioni e freni adeguati all'impegno che devono sostenere.

23 aprile 2004

Dal 30 aprile al 2 Maggio il 3° Raid dell'Etna

Marco AuteriTra la fine d'aprile e i primi di maggio si svolgerà la manifestazione motoristica più importante della primavera brontese. Si corre il "Il Raid dell'Etna", che, ancora una volta dovrebbe vedere il principe Emanuele Filiberto ospite d'onore fare da apri pista alle jeep superveloci. Il 30 aprile l'inizio della manifestazione che lo scorso anno è stata dominata da Marco Auteri, ma che ha vissuto momenti entusiasmanti grazie anche alla presenza del principe Filiberto alla guida della Mitsubishi n. 7. Il programma della gara 2004 prevede già l'arrivo delle auto il primo di maggio presso la Ducea Nelson.

Marco Auteri è il pilota guardato a vista da tutti i concorrenti, le trazzere di casa gli danno un certo vantaggio anche se per regolamento il tracciato non può essere provato ma solo studiato sulla carta.

«Però - diceva Auteri - la zona in cui sono ricavati i due tracciati delle prove speciali, li conosco come le mie tasche per averi i percorsi centinaia di volte».
Quali sono i passaggi più spettacolari?
«Sicuramente la Fiumara tra San Teodoro e Troina. Noi arriviamo da San Teodoro percorrendo un tratto in discesa e quindi costeggiamo questa fiumara per alcuni chilometri con punte velocistiche di 150-160. Vi assicuro è uno spettacolo».
Cosa hanno questi fuoristrada di diverso da quelli che vediamo in circolazione?

«Soprattutto sospensioni e freni. Con le sospensioni speciali riusciamo a fare salti a velocità elevate senza il rischio di capottare e con la frenatura potenziata riusciamo a frenare in poco spazio questi bestioni da 2000 chili».
Auteri corre per il team ufficiale della Mitsubishi, il Ralliart di cui fa parte anche il principe Emanuele Filiberto che quest'anno, per i postumi dell'incidente motociclistico dello scorso dicembre, farà da apripista. Il principe arriverà a Catania oggi pomeriggio e andrà direttamente alla Plaja. Con lui ci sarà anche il cugino, principe di Jugoslavia. Sergio Karagheorgevich.
Anche gli organizzatori della lsea 4x4 sono impegnati al massimo.

Quinto Ferrante, regista dell'organizzazione, ci diceva che all'ultimo momento è stato costretto a ridurre la prova speciale di domani (partenza dalla piazza Municipio di Randazzo, arrivo dentro la ducea di Nelson e parco assistenza nel campo comunale di Maletto) portandola dagli iniziali 40 km a 21.

Questa prova verrà ripetuta 4 volte anziché 3 per raggiungere comunque il chilometraggio complessivo previsto dal regolamento. Invariato il tracciato di domenica S. Teodoro-Bronte di 40 chilometri da ripetere tre volte, con parco assistenza nella zona artigianale di Bronte. Il fine tappa è sempre a Catania, compresa la premiazione alla quale interverrà anche l'olimpionico Livio Berruti. [Edo Murabito]

PROGRAMMA DEL 3° RAID DELL'ETNA
30 aprile, venerdì
10,30
11,00 - 15,00
15,00
16,30
19,00
20,00
Nella mattinata arrivo degli equipaggi partecipanti
Verifiche amministrative presso la segreteria della Manifestazione
Verifiche tecniche presso la zona adibita sul Viale Kennedy-Lungomare Plaja Catania
Ingresso in Parco Chiuso
Briefing piloti presso Hotel Nettuno
Prologo su sabbia sul lungomare Plaja di Catania
Ingresso delle auto in Parco Chiuso
1° Maggio, sabato
8,00
11,30
14,00
20,00
20,30

Partenza prima tappa dal Lungomare Plaja di Catania
Partenza seconda tappa dalla Piazza Municipio di Randazzo
Partenza terza tappa dalla Piazza Municipio di Randazzo
Ingresso delle auto in Parco Chiuso
Briefing piloti presso Hotel Nettuno
2 maggio, Domenica
8,00
11,30
14,00
16,00
17,30

Partenza prima tappa dal Lungomare Plaja di Catania
Partenza seconda tappa dal Piazza Roma di San Teodoro (Messina)
Partenza terza tappa dal Piazza Roma di San Teodoro (Messina)
Ingresso delle auto in Parco Chiuso presso il Lungomare Plaja di Catania
Pubblicazione classifiche e premiazione presso il Lungomare Plaja di Catania

La gara a Bronte

1° Maggio
10,15
12,15
14,45
Castello Nelson
Arrivo della prima prova speciale
Arrivo della seconda prova speciale
Arrivo della terza prova speciale
2 Maggio
8,30 - 15,00
10,45
13,00

Zona Artigianale:  Parco assistenza delle auto in gara
Piazza Spedalieri: Partenza del Campionato Italiano Rallyes Tout Terrain
Piazza Spedalieri: Partenza del Campionato Italiano Rallyes Tout Terrain


17 aprile 2004

Domenica 18 aprile concerto alla Matrice

Musica classica domani sera alle ore 19.00 presso la Chiesa Madre di Bronte. L’associazione musicale “Verdi” ha organizzato uno spettacolo di musica classica patrocinato dalla Regione siciliana che vedrà esibirsi il tenore, Nino Moschetto, la soprano Piera Bivona e il flautista Giovanni Valastro, accompagnati al pianoforte dalla pianista Rosita Pappalardo. La seconda parte del concerto, invece, vedrà protagonisti i soprani Katia Giuffrida Soprano e Maria Johannsen Soprano accompagnati dal pianista Valeria Finocchiaro. L’ Associazione musicale “Verdi” per finire si esibirà proponendo musiche di Bellini, Verdi, Schubert, Mozart, Gounod, Arditi ecc..
 

Carnevale 2004

Dal 14 al 23 Febbraio 2004:

Carnevale ...a Scuola, animazione, giochi e musica per gli alunni delle scuole materne, elementari e medie

Palestre e Palazzetto dello Sport
Domenica 15, ore 19,00
Giovedì 19, ore 10,00
Giovedì 19, ore 18,00
Venerdì 20, ore 18,00
Sabato 21, ore 9,00 - 20,00
Domenica 22, ore 15,00
Lunedì 23, ore 15,00
Martedì 24, ore 15,00
Martedì 24, ore 20,00
Carneval Big Band
I "Laddaroli"
Degustazione del bottino dei "Laddaroli"
I° Trofeo Carnevale, Calcio a 5 in maschera
"Il Paese dei Balocchi", animazione, giostre gonfiabili, musica e coriandoli ...
Sfilata dei Gruppi in maschera
Gran ballo dei bambini
Sfilata dei Gruppi in maschera
Premiazione e Musica
Piazza Spedalieri
Corso Umberto
Piazza Spedalieri
Palazzetto dello Sport
Piazza Castiglione
Corso Umberto
Palazzetto dello Sport
Corso Umberto
Piazza Spedalieri

 

Natale a Bronte

Dicembre 2003

24 Mercoledì, ore 23,00
27 Sabato, ore 10,00
28 Domenica, ore 11,30
28 Domenica, ore 18,30
Presepe vivente,  cura della Parrocchia SS. Trinità
Natale e Sport
"Natale di pace", a cura della PGS Ardor Bronte
Concerto di arpa e flauto
Viale Catania - Corso Umberto
Campo Sportivo e Palazzetto dello Sport
Piazzale Chiesa Sant'Agata
Convento San Vito

Gennaio 2004

3 Sabato, ore 19,00
4 domenica, ore 20,00
5 Lunedì, ore 16,00
5 Lunedì, ore 18,30
5 Lunedì, ore 18,00
6 Martedì, ore 18,00
Dal 10.1 al 4.2.2004
"Di... Versi a Natale"
Cabaret con " Le Tagliole"
"Natale di pace", a cura della PGS Ardor di Bronte
Concerto dell'Orchestra Filamornica di Kishnev - Moldavia
"Natale di pace", a cura della PGS Ardor di Bronte
"Chitarra classica", recital di Giuseppe Spalletta
"L'Arte moderna polacca"
Chiesa di Sant'Agata
Castello Nelson
Casa di Riposo
Chiesa Madre (SS. Trinità)
Ospedale Castiglione Prestianni
Parrocchia San Giuseppe
Castello Nelson


Estate brontese 2003

LE SELEZIONI DI MISS MONDO AL CASTELLO NELSON

15 Settembre 2003

Lo scettro a Manuela

Acese, 20 anni, eletta a Bronte Miss Mondo Sicilia

La milazzese Luana, Miss Cinecittà, dedica il successo alla figlioletta di due anni

Il giardino del Castello NelsonAlla fine, le uniche lacrime sono state quelle scappate, per la gioia, agli occhi di quante non si aspettavano il successo. E sono stati diversi i titoli attribuiti alla finale regionale del concorso Miss Mondo Italia, svoltasi a Bronte, nella splendida cornice del Castello dei Nelson.
Qui le cinquanta partecipanti, suddivise equamente nel gruppo delle maggiorenni e in quello delle minorenni, hanno vissuto una due giorni intensa, fra le valutazioni della giuria, le prove delle sfilate, la visita alla città.
Chiamati ad un compito reso ulteriormente difficile dall'alto livello delle miss, i giurati hanno avuto modo non solo di apprezzare le doti esteriori delle ragazze, ma anche di conoscerne personalità, aspirazioni, desideri. Il loro verdetto, con cinque ragazze vincitrici ed altri riconoscimenti, consegna alla Sicilia le proprie rappresentanti alle selezioni nazionali.
Miss Mondo Sicilia, titolo assoluto, è stata eletta Manuela Chisari, 20 anni, di Acireale, studentessa di Psicologia. Ragazza Le Donne è invece Lidia Migliorisi, ventiduenne di Ragusa, professione contabile. A Ribera va la fascia di Miss Eleganza, attribuito alla ventitreenne Maria Calzerano, studentessa in Giurisprudenza. Tutte e tre le ragazze superano il metro e 73 di altezza. Il titolo di Miss Cinecittà, volto invece a premiare una bellezza più adatta a cinema e televisione, è andata ad una mamma: si tratta di Luana Di Bella, ventunenne, praticante ragioniera di Milazzo, che alla sua bimba Michelle di due anni ha rivolto il pensiero appena indossata la fascia.
La sedicenne di Belpasso, Silvia Signorello, infine, studentessa al liceo linguistico di Paternò, è la nuova Ragazza Cioè, titolo riservato alle minorenni.
Altri riconoscimenti sono andati a Valentina Sinitò, Pamela Surgonà, Rosita Valenti (Ragazza Net); Eleonora Bellassai (Ragazza Pozzillo); Alessia Ruini (Miss Fotogenia). In concorso erano anche gli abiti indossate dalle miss alla passerella finale: il titolo se lo sono aggiudicato le sorelle Simona e Daniela Trapanese, di Linguaglossa.
Il responso della giuria è giunto al termine della serata ospitata nel granaio del Castello dei Nelson. Presentato da Flaminia Belfiore ed inserito nel cartellone delle manifestazioni coordinate dal direttore artistico Salvo Pennisi, l'evento si è articolato in sfilate e spettacoli (tra gli altri, lo sketch "Le signore Bon Bon" con Pippo Barone e Tony Morgan; le canzoni del giovane cantautore messinese Gael; i balli di Fabio Sorbello e Veronica Castro). Sul palco anche il sindaco di Bronte, Salvatore Leanza, a sottolineare la valenza promozionale dell'evento portato nella città dall'organizzazione di Cobena group. Intanto, le cinque ragazze vincitrici stanno preparando le valigie: già giovedì prossimo si svolgeranno a Numana le prefinali nazionali, alle quali seguiranno le finali previste da giorno 22 a Cinecittà. [Orazio Vecchio]


13 Settembre 2003
Miss Mondo. Le finaliste del concorso di bellezza si preparano alle serate finali al Castello Nelson

Bronte «passerella» per le miss

Le aspiranti finaliste al concorso di Miss Mondo per le vie di Bronte. Hanno approfittato del tempo libero per visitare la cittadina etnea ma anche per conoscere “da vicino” i prodotti tipici della gastronomia locale. Immancabile, naturalmente, una sosta in pasticceria per gustare dolci e gelati a base di pistacchio. Questa sera al Castello di Nelson si svolgerà l’attesa serata finale.
In cinquanta, ieri pomeriggio, hanno attraversato le vie di Bronte: sono le finaliste per la Sicilia del concorso Miss Mondo, giunto all'atto finale dopo la serie di selezioni svoltesi nei mesi scorsi a livello provinciale.
La due giorni conclusiva, iniziata ieri mattina con gli arrivi e gli accrediti e proseguita con le prove, ha per teatro il Castello del Nelson, nella cui splendida cornice questa sera, con inizio alle 21, si svolgerà la finale, presentata da Flaminia Belfiore.

15 Settembre 2003

Manuela Chisari, studentessa di 20 anni

Miss Mondo, in corsa anche una acese

E’ di Acireale la «Miss Mondo Sicilia» eletta nella finale regionale tenutasi al Castello Nelson di Bronte. Manuela Chisari, 20 anni, studentessa di psicologia, 1,78 centimetri di altezza, parteciperà alle finali nazionali in programma tra Numana (Ancona) e Roma Cinecittà a fine settembre. Per lei, insomma, inizia il sogno di diventare la più bella del mondo.
Manuela Chisari non è però l'unica che lascerà la Sicilia in cerca di una fascia. Con lei giungeranno nella Capitale anche Maria Calzerano, 23 anni, di Ribera che può già vantare il titolo «Ragazza Eleganza Schwarkopf»; Lidia Migliorisi, 22 anni di Ragusa «Ragazza Le Donne Igam»; Luana Di Bella, 21 anni di Milazzo, mamma di una bambina di 2 anni e miss «Ragazza CineCittà». Alle finali parteciperà anche Silvia Signorello, 16 anni, di Belpasso, che invece concorre per il titolo di «Ragazza Cioè», la cui vincitrice sarà la protagonista di un fotoromanzo.
La finale internazionale di Miss Mondo si terrà a novembre in Cina. A 53 anni dalla sua realizzazione soltanto una siciliana è riuscita ad arrivare alla finalissima mondiale: la messinese Paola D'Antonino nel 2001.

13 Settembre 2003

«Miss world»
Selezioni nell'Abbazia

Questa sera alle 21 il "Castello di Nelson", farà da naturale cornice alla finale siciliana di Miss Mondo Italia 2003, dove si sceglieranno le finaliste per la tappa delle finali regionali. "Miss Mondo Italia" designa ogni anno la candidata italiana per le finali internazionali di "Miss World". Sette i titoli nazio­nali in palio: Miss Mondo Italia, Ragazza Cioé, Ragazza Eleganza Schwarzkopf. Ragazza Igam, Ragazza Fotogenia, Ragazza Sponsor e Ragazza Web. Quest'ultimo titolo è dedicato esclusivamente ai navigatori su Internet che nella speciale sessione potranno votare la loro miss preferita. Ad allietare la serata, ci saranno "Le Signore Bon Bon", come ama farsi definire il duetto formato da Pippo Barone e Tony Morgan. Alla kermesse possono partecipare le ragazze dai quattordici ai diciotto anni (lpu)

Le cinque rappresentanti delle nove province siciliane e quelle della provincia di Reggio Calabria sfileranno, alternando diverse coreografie, sulla passerella montata dentro l'antico granaio del maniero. Le aspiranti miss sono state ieri sottoposte alle prime valutazioni della giuria, chiamata ad esprimersi in un'ulteriore seduta questa mattina.

I titoli in palio sono quelli di Ragazza Cioè per le minorenni, Miss Mondo Sicilia, Eleganza Schwarzkopf, Le Donne, e Igam per le maggiorenni. Le vincitrici di stasera staccheranno il biglietto per la finale italiana in programma a Numana ed a Roma. "Il livello delle ragazze di quest'anno è piuttosto alto", hanno osservato gli organizzatori di Cobena group, Ivana Triolo e Nuccio Cicirò.

Intanto, in un itinerario turistico-gastronomico per la città, le miss hanno assaggiato le bontà di Bronte: dopo un pranzo con penne al pistacchio, hanno assaporato il gelato al pistacchio e degustato i formaggi tipici; ma anche realizzato coreografie al parco Falcone e Borsellino, alle villette di viale Catania e sulle scale del Municipio; passeggiato per corso Umberto; visitato le realtà economiche più significative. Fra gli sguardi un po' stupiti, un po' curiosi dei passanti.
«Abbiamo ritenuto che la manifestazione possa essere uno strumento di promozione per Bronte, di cui abbiamo voluto sottolineare sia gli aspetti legati ai prodotti tipici della gastronomia e dell'artigianato, sia quelli rappresentati dai nuovi centri produttivi», ha spiegato l'assessore al Turismo Antonello Caruso, che con l'assessore Salvatore Pizzuto. La finale di Miss Mondo è infatti inserita nel calendario degli eventi della città voluto dall'amministrazione di Turi Leanza, da cui ha ottenuto un contributo e l'ospitalità al castello. Ed una rappresentanza della stessa amministrazione farà parte della giuria di questa sera.
Dal canto loro, le ragazze hanno apprezzato l'originale fuori porta, anche se alla fine si sono dette stanche. Ma durante le prove serali non lo sembravano affatto. [Orazio Vecchio]



30 Agosto 2003

Stasera la manifestazione: spazio pure alla musica

La moda sfila al Castello Nelson

Sfilate, cabaret, canzoni e balli latino americani contraddistingueranno l'evento "la moda… e le Stelle" di stasera che alle 21 si svolgerà all'interno dell'Antica Abbazia Benedettina, meglio nota come Castello Nelson. Manifestazione il cui successo è stato certificato dal pubblico della scorsa estate. 
Ideata e realizzata da Edy Schilirò e Peppe Lazzaro, della troupe di "Tele Radio Ciclope Bronte", è patrocinata dal comune di Bronte e inserita nel palinsesto di "Bronteventi 2003". 
Sulla passerella, con a sfondo la cornice naturale del castello e le note musicali di "Sensazioni Sonore" di Maniace, sfileranno modelle che proporranno le creazioni degli affermati stilisti: Ivana La Spina e Linda Basile, di Sant'Agata Li Battiati; Marirì, di Catania; Luisa Ciciriello, di Catania; Viviana Tomarchio, di Acireale; Maria Presti, di Catania; Morena Drago, di Caltagirone; Miss Beach Collection (di Giusy Giuliano e Carmen Denaro), di Messina; Antonio Catanzaro, di Acireale e Luca Conti, di Maniace.

L'appuntamento non è di sola moda e ospiti della serata sono la cantante pop brontese emergente Federica Faranda, l'affermato attore e cabarettista Cesare Politi; ancora musica con Zack Ferguson, cantante dance anni '80 e infine esibizione delle "Las Cicas", gruppo di ballerine stile latino americano. Sarà anche l'occasione per ammirare gli allestimenti floreali frutto dell'inventiva dei fratelli Germanà e di vedere all'opera esperti artigiani locali. Per la fotografia il veterano Gino Currenti. E per il trucco e le acconciature delle modelle la simpatica e popolare Zina Spata. Che con la sua equipe effettuerà delle performance in diretta. [L.P.]



24 Settembre 2003

UNA MOSTRA DI ISIDORO RACITI E FRANCO CONTI

A Bronte la carta si fa poesia

"I 1000 anni della carta in Sicilia". Si intitola così la mostra inaugurata sabato sera al Castello Nelson. Iniziativa che si coniuga con il pistacchio, che come la carta fu introdotto in Sicilia dagli arabi. Oltre a un folto pubblico c'erano illustri personaggi del mondo culturale come il critico Mario Ursino; Antoinette Nikolova, vice segretaria dell'"Associazione Italiana Stampa Estera" e Fabrizio Luccioli, segretario generale del "Comitato Atlantico Italiano". E chiaramente il duetto Isidoro Raciti e Franco Conti, il poeta e pittore e il mastro cartaro protagonisti della mostra.

La serie di dodici tavole di carta, ideate e realizzate da Raciti, offre lo spunto per una riflessione su vari aspetti della vita. «Le dodici tavole ideate e realizzate da Isidoro Raciti, nascono innanzitutto dalla faticosa e sapiente lavorazione di una densa sospensione fibrosa, bianchissima, come la neve, che si raggruma poi nelle sezioni quadrangolari, rettangolari, e persino in tondo, nel cui magma, mentre il "cartaro" stende i primi strati di fibra ed inizia il processo di feltrazione, l'artista deposita appunto i brandelli dei simboli che si vogliono evocare, e che danno “titolo" a ciascuna di esse. Ecco perché - ha precisato Ursino, funzionario e storico dell'arte presso la "Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea" di Roma - i dodici titoli a mano appaiono come altrettanti canti", poiché ognuna di queste opere potrebbe essere espressa con parole, proprio come Isidoro fa nei suoi componimenti poetici...».

La mostra della Collezione Isidoro Raciti
I 1000 anni della Carta in Sicilia
a cura di Mario Ursino
si terrà al Castello Nelson
dal 20 Settembre al 19 Ottobre 2003
Orario visite
Tutti i giorni compresi i festivi 
ore 10.00 - 12.30
ore 18.00 - 20.30
(ingresso gratuito)  

Curata dall'associazione "EtnArte" di Riposto e patrocinata dal comune di Bronte, la mostra chiude il 19 ottobre. Seconda tappa a Firenze nello storico caffè artistico "Giubbe rosse". [Luigi Putrino]


17 Agosto 2003 

 MOSTRA A BRONTE

La carta festeggia mille anni

La «Città del pistacchio è della cultura» sarà la prima tappa di un'importante mostra, sia dal punto di vista storico che culturale, della collezione di 12 tavole su carta fatta a mano dal titolo: «Per festeggiare i mille anni della carta in Sicilia». Il sindaco di Bronte, dott. Salvatore Leanza, infatti, ha accettato l'invito della galleria «Etnarte» di Riposto, ad esporre, nel Castello Nelson, durante la Sagra del Pistacchio, le opere realizzate col maestro «cartaro» Franco Conti e supervisionate dal dott. Mario Ursino, funzionario e storico del Museo nazionale di arte moderna e contemporanea di Roma.
Un lavoro unico al mondo per ricordare l'introduzione della carta da parte degli arabi in Sicilia che non a caso si ferma a Bronte dove gli stessi arabi introdussero la coltivazione del Pistacchio, oggi simbolo e ricchezza della laboriosa cittadina. Ad arricchire la mostra, inoltre, due pannelli di carta fatti a mano più grandi al mondo.
«Con piacere - ha sottolineato il sindaco Leanza - ospitiamo la prestigiosa ed esclusiva mostra.

L'uso della carta è stato introdotto in Sicilia dagli Arabi ed a Bronte è sorta una delle prime cartiere d'Europa per l'influenza che gli Arabi ebbero nella nascita dei primi insediamenti tra il VII e l’VIII secolo dopo Cristo che poi unificati si portarono alla nascita nel XV secolo del Comune di Bronte. La seconda tappa della mostra è prevista a Firenze. [L.S.]

Al Comune di Bronte sono arrivati numerosi attestati di apprezzamento per l'iniziativa e fra questi, uno particolarmente importante e gradito. Il sindaco, infatti, ha ricevuto la missiva da parte della segreteria dello Stato Vaticano. Mons. Gabriele Caccia, incaricato dal Papa, infatti, ha inviato un'epistola che così recita: "Pregiatissimo, è pervenuta di recente la cortese lettera dello scorso agosto, con la quale Ella ha voluto accompagnare l'omaggio del catalogo delle opere dell'artista Isidoro Raciti. Sua Santità esprime viva gratitudine per i pensieri che hanno ispirato il gesto di ossequio e per l'apprezzato dono e, mentre invoca abbondanza di grazie divine e di pace, è lieto di inviare a Lei e all'Artista la Benedizione Apostolica, estendendola volentieri alle rispettive persone care".
La mostra il primo novembre si trasferirà a Riposto, presso la Galleria Etna Arte sita in corso Italia, dove vi rimarrà fino a giorno 16 per prepararsi alla trasferta di Firenze. Dal 22 maggio prossimo fino all'11 giugno, le tele dell'artista Isidoro Raciti saranno esposte presso il Cafè storico letterario "Giubbe rosse". Per finire, Raciti ha donato all'amministrazione comunale un'opera su carta fatta a mano che il sindaco ha particolarmente gradito ed ha assicurato che porterà in giro durante le visite ufficiali del Comune.

Home Page