Genealogia di famiglie brontesi

Tutto sulla Cittŕ di Bronte

Site map

Ti trovi in:  Home-> Storia-> Genealogie-> Famiglia Politi

Famiglie brontesi

a cura di Nunzio Longhitano

I discendenti di Giosuč Politi e Scolastica Saitta

Era una famiglia composta in massima parte di «fuggiari», artigiani che avevano raggiunto un alto livello nell’arte della lavorazione del ferro, tramandata da padre in figlio e proprio per il rispetto raggiunto nella loro professione, i discendenti di Giosuč Politi e Scolastica Saitta contrassero matrimoni con altre famiglie di artigiani e di proprietari terrieri, meritandosi spesso nei Registri il titolo di “Don”.

I Politi compaiono nei Registri della Chiesa della Ss. Trinitŕ (la Matrice) fin dal 1749 con la nascita di Giosuč Politi (numero progressivo 1. dell’Albero genealogico) che nel 1790 sposa Scolastica Saitta della famiglia dei Saitta-Scallipuszi.

Mastro Giosuč era un bravo artigiano del ferro e tramandň il suo mestiere a tutti i suoi figli maschi (sette) dei nove che nacquero dal matrimonio:

1) Luca Antonino Litterio (1791),

2) Nunzio Giuseppe Zefirino, il secondo figlio nato nel 1793 (n. progr. 1.2), nel 1825 si unisce in matrimonio con Anna Pettinato e da lei ha cinque figli dei quali soltanto due ci risultano sposati: Francesca (1833, n. progr. 1.2.2) con Cosimo Zingale nel 1834 ed ha due figli (Nunzio ed Anna); Giosuč (1.2.4.) con Nunzia Rubino nel 1867 ed ha quattro figli dei quali nessuno sposa.

3) Antonino Francesco Biagio (1795),

4) Mastro Luigi Mariano, il quarto figlio di Giosuč Politi e Scolastica Saitta (nato nel 1798, n. progr. 1.4), sposa nel 1822 la quattordicenne Nunzia Catania dei Catania Fugghiani, famiglia di possidenti terrieri ed allevatori.
Dal matrimonio nascono nove figli dei quali la prima Giu­seppa Scolastica Cecilia (n. progr. 1.4.1), sposa Giuseppe Zingale ed ha nove figli; la sesta Antonina (1.4.6.), sposa nel 1837 Vincenzo Galvagno ed ha anche lei otto figli.

5) Nunzio Basilio (1801), sposa Anna Pettinato nel 1825 ed hanno nove figli. Dei loro discendenti parleremo piů ampiamente in seguito.

6) Rosa Concetta (1803),

7) Giuseppa Nicolina Felicia (1806, n. progr. 1.7, nel 1882 si unisce in matrimonio con Gae­tano Salanitri ed ha una figlia, Maria Rosa);

8) Francesco Antonino Sebastiano, l’ottavo figlio (n. progr. 1.8), nasce nel 1812; nel 1845 sposa la ventenne Carmela Torcetta e, dal 1846 al 1868, hanno nove figli:

 - Giosuč, il secondo (1848, n. progr. 1.8.2.), sposa nel 1869 Angela Maria Saitta la cui terza figlia Candida (1.8.2.3.) nel 1898 sposa lo speziale Don Giuseppe Liuzzo (Cucciůni) dal quale ha quattro figli (Francesca Vincenza, Angela, Antonino e Nunziata);

 - Scolastica, la quarta figlia (1855, progr. 1.8.4.) sposa Don Arcangelo Sanfilippo e genera tre figli (Francesco, Maria Angela e Mariano);

 - l’ultima Carmela (1868, progr. 1.8.9), sposa don Antonino Curlo di Adrano ed ha un solo figlio, Vittorio (1.9.1.).

9) Giosuč Francesco Pietro (1817).


I discendenti di Nunzio Basilio Politi e Anna Pettinato

Il quinto figlio di Giosuč Politi e Scolastica Saitta, Nunzio Basilio (nato nel 1801, n. progr. 1.5), nel 1825 sposa Anna Pettinato ed ha nove figli (sei femmine e tre maschi), dei quali

- Francesca (1833, la quarta figlia, progr. 1.5.4.) nel 1854 sposa Cosimo Zingale generando cinque figli.

- Giuseppe (1842, il settimo figlio, n. progr. 1.5.7.) sposa nel 1868 Anna Schilirň (Cosgimi­nella).

Dal matrimonio di Giuseppe e Anna nascono otto figli dei quali

- Vincenzo (1879, n. progr. 1.5.7.2) sposa Anna Maria Ambrose nel 1919, a New York;

- Anna (1883, n. progr. 1.5.7.3), nel 1902, sposa Giuseppe Russo e nascono Vincenzo (1903), Maria (1905) e Graziano (1908);

- Giuseppa (1889 – 1913) sposa nel 1911 Antonino Leanza generando Mariano (1912) e Giuseppa (1913);

- Nunziata (1894, n. progr. 1.5.7.7.) sposa Placido Portaro e dal matrimonio nascono Agata (1913), Salvatore (1915) e Giuseppe (1920).

- Giosuč (1846, n. progr. 1.5.8), l’ottavo figlio di Nunzio Basilio e Anna Pettinato, eredita anche il nome del nonno; sposa nel 1847 Nunzia Rubino ed ha quattro figli, il primo dei quali Giuseppe (1.5.8.1.) ordinato sacerdote, diventa economo della Chiesa Madre.

- Nunzio, il nono figlio di Nunzio Basilio Politi e Anna Pettinato, nasce nel 1850 (n. progr. 1.5.9.); sposa, in provincia di Messina, Nunzia Maria Rosalia Lupo ma č a Bronte che mette su famiglia ed esercita la sua attivitŕ di bravo artigiano del ferro.

La coppia ha cinque figli, dei quali:

- il primo Giosuč (1876 - 1943, n. progr. 1.5.9.1, vedi foto 1), sposa nel 1899 Antonina Salvě, sorella della mia nonna materna, e da questa unione nascono quattro figli.

. Il primo Nunzio (progr. 1.5.9.1.1, foto 1), si laurea in economia e commercio e a Parma entra nella locale Cassa di Risparmio ove resta in qualitŕ di dirigente, fino alla sua morte avvenuta nel 1984.
Nel 1937 sposa Elsa Testa, una brava maestra di pianoforte e hanno un figlio Dino (n. progr. 1.5.9.1.1.1), laureato in Economia e Commercio, oggi vivente a Parma.
Dino sposa nel '70 Cecilia Pernis dalla quale ha avuto due figlie: nel 1973 Giovanna (sposa Luca, un avvocato di Siena, cittŕ dove vive attualmente con i suoi due bambini: Vittoria e Riccardo) e nel 1976 Federica (sposa Andrea Santi Musumeci nato a Catania ma cresciuto a Milano con il quale vive a Bergamo assieme ai due bimbi: Giulia e Gabriele Alessandro).

. La seconda Marietta (1.5.9.1.2) sposa Rosario Gulino che con il fratello Filadelfo aveva la bottega di calzolaio presso la Chiesa della Madonna nel Soccorso, e i cui figli, tutti viventi sono: Tina (1.5.9.1.2.1), ottima maestra di ricamo; Ninetta (1.5.9.1.2.2), laureata in Scien­ze Naturali, ha insegnato in vari licei italiani concludendo a Parma la sua carriera di professo­ressa e Nino (1.5.9.1.2.3), sarto, poi commerciante, dopo il matrimonio con Carmen Portaro nel 1970, si trasferisce a Roma ove il figlio Rosario č ricercatore alla facoltŕ di Ingegneria di Tor Vergata.

. La terza Jolanda (1906 - 1966, n. progr. 1.5.9.1.3.), sposa nel 1930 Emanuele Barbaria, commerciante in ferramenta, e le tre figlie viventi: Nunziatina (1.5.9.1.3.1), ha conti­nuato l’attivitŕ del padre dopo aver sposato Nino Sutera; Tonina (1.5.9.1.3.2), laureata in Lingue alla Cattolica di Milano, ha concluso la sua attivitŕ d’insegnante in Veneto ove abita; Lina (1.5.9.1.3.4), rimasta vedova, vive a Catania.

- La seconda dei figli di Nunzio Politi e Maria Rosaria Lupo, Rosa (.5.9.2.) sposa Nunzio Cavallaro nel 1895 e non ha figli.

Nunzio Longhitano
Gennaio 2010
 

CHI ERANO I NOSTRI ANTENATI?
L’albero genealogico dei brontesi

L'Autore dichiara che alcuni dati anagrafici relativi agli ultimi cento anni, sono stati raccolti direttamente dalla viva voce dei discendenti e da loro stessi autorizzato alla loro pubblicazione in un albero genealogico.
N. B.: Qualsiasi altra informazione in vostro possesso o conoscenza piů precisa sull'albero genealogico č ben accetta. Mettetela a disposizione di tutti facendola pervenire alla redazione o direttamente all’estensore dell’albero stesso, indicando il numero progressivo dell’albero cui le date o le varie informazioni (es. anche foto della persona) si riferiscono. Grazie. N. Longhitano

 

Foto 1 (primi anni del secolo scorso): La famiglia di don Giosuč Politi (numero progressivo 1.5.9.1 dell'Albero genealogico). Da sinistra, la figlia Jolanda (n. progr. 1.5.9.1.3), la moglie donna Antonina Salvě, il figlio Nun­zio (1.5.9.1.1), don giosuč e la figlia Ma­rietta (a destra, 1.5.9.1.2).
Nella foto sotto i coniugi Giosuč Politi e Antonina Salvě ed il figlio Nunzio nel 1937.

 

Passo Zingaro, 1957: (in alto a destra) Nunzio Longhi­tano, Tina Gulino; (seconda fila da sinistra) Rosario Gulino, Marietta Politi, Tonina Barbaria, Nino Gulino, Gino Barbaria; (in prima fila da destra) Adele Carastro, Nunziatina Barbaria, Antonina Salvě, Nunzio Politi, Elsa Testa.

Marietta Politi moglie di Rosario Gulino (n. 1.5.9.1.2.), Elsa Testa moglie di Nunzio Politi e Jo­landa Politi, mo­glie di Emanuele Barbaria (n. progr. 1.5.9.1.3).

 


La famiglia Politi oggi: (in piedi da sinistra) Nino Guli­no (1.5.9.1.2.3), il figlio Rosario (1.5.9.1.2.3.1), la so­rella Ninet­ta (1.5.9.1.2.2), la sorella Tina, Nunzio Lon­ghitano e, seduta, la moglie Cinzia Agresti.


L’origine e il significato dei cognomi brontesi

Home Page Cenni di storia su Bronte

Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale. Tutti i diritti sono riservati all'Autore che ne č unico titolare. E' vietata ogni riproduzione del testo o di brani di esso senza l'autorizzazione scritta dell'Autore e senza citazione della fonte.

Genealogie di Famiglie brontesi