Home

Cronaca e Notizie locali

I RISULTATI ELETTORALI

Tutto sulla Città di Bronte

Site map News da Bronte

Ti trovi in:  Home-> News-> Risultati elettorali-> Elezioni Regionali 2017

ELEZIONI REGIONALI

I risultati di Bronte


Elezioni regionali del 5 novembre 2017
 

Elettori: 19007 (9.285 maschi - 9.722 femmine)
Votanti 8.999 (47,35%: 49,93% maschi, 44,88% femmine)
Schede bianche 83 - Schede non valide 418


La performance delle preferenze

Antonio Leanza (662 - Micari Presidente), Nuccio Condorelli (656 - AP-Centristi per Micari), Anthony Barbagallo (584 - PD),  Luigi Sammartino (458 - PD), Nicola D'Agostino (379 - Sicilia Futura-Pdr-PSI), Francesco Cappello (341 - Movimento 5 Stelle), Alfio Papale (309 - FI),  Marco Falcone (284 - FI), Marco Forzese (197 - AP-Centristi per Micari), Giovanni La Magna (172 - AP-Centristi per Micari), Carmelo Tagliaferro (168 - FI), Gianina Ciancio (154 - Movimento 5 Stelle), ...

(Tutti i voti di lista espressi dagli elettori brontesi possono leggersi collegandosi al sito web del Comune di Bronte)


Maurizio Micari vince a Bronte col 34,91% ma perde in Sicilia dove è superato sia da Nello Musumeci, nuovo Presidente della Regione Siciliana col 39,8% dei voti sia dal grillino Cancellieri (34,7%).

Anche a Bronte l'affluenza alle urne è stata bassissima (47,35%, nel 2012 47,43%, nel 2008 63,14%) seguendo il trend registrato in Sicilia (46,76 %, ); nella circoscrizione di Catania l'affluenza è stata legger­mente più alta: 51,58% (nel 2012 51,12%, nel 2008 71,05%).

A Bronte hanno votato di più i maschi raggiungendo il 49,93% contro il 44,88% delle femmine. Il minimo di affluenza si è raggiunto nella sezione N. 2 dove ha votato appena 1 elettore su quattro (25,25%); la punta massima nella Sezione 10 con il 67,30%.

La media dell'affluenza brontese alle urne nelle elezioni regionali dal 1946 al 2010 è stata del 75,7% (vedi percentuali di affluenza dal 1946 al 2010).

Anche se in calo rispetto alle Politiche del 2013, con il 23,33% dei voti i grillini si riconfermano ancora come il primo partito di Bronte. A seguire il PD con il 16,55%, Forza Italia con il 14,13% e AP con il 13,77%.  Nel 2013 il Movimento 5 Stelle fu a Bronte il partito più votato con il 31,77% alla Camera e il 28,35% al Senato.

In queste elezioni era presente anche un candidato brontese, Antonio Leanza, figlio dell'on. Salvatore Leanza che fu vicepresidente della Regione e sindaco di Bronte. Si è presentato nella lista "Micari Presidente", non è stato eletto ma è risultato il più votato a Bronte con 662 voti.

Debacle invece per la lista provinciale di Alternativa Popolare il partito del sen. Firrarello e del sottosegretario Giuseppe Castiglione.
A Bronte raggiunge appena il 13,77%, non supera su base regionale il quorum del 5% (appena 3,90% con 17.643 voti nella Circoscrizione di Catania e 4,20% con 80.366 voti in Sicilia) e resta fuori dall’Ars, con una sconfitta che sa di beffa.

Il primo brontese eletto all'Assemblea regionale siciliana fu l'avv. Luigi Castiglione eletto nella prima elezione regionale che si svolse nel 1947; successivamente Bronte ha visto eleggere a Sala d'Ercole Antonino Isola, Salvatore Leanza, Pino Firrarello, Nunzio Calanna, Franco Catania e Giuseppe Castiglione.

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Fabrizio Micari 2.967 34,91%
Giancarlo Cancellieri 2.820 33,18%
Nello Musumeci 2.420 28,48%
Claudio Fava262 3,08%
Roberto La Rosa 29 0,34%


ELEZIONE DELL'ASSEMBLEA REGIONALE

Maurizio Micari 2.967 34,91

Voti coalizione

3.929  
PD - Partito Democratico 1.308 16,55%
Alternativa Popolare-Centristi per Micari 1.088 13,77%
Micari Presidente 866 10,96%
Sicilia Futura - PDR - PSI 647 8,19%
Giancarlo Cancellieri 2.820 33,18%
Movimento 5 Stelle 1.844 23,33%
Nello Musumeci 2.420 28,48%

Voti coalizione

1.974  
Musumeci-Forza Italia-Berlusconi 1.117 14,13%
Fratelli d'Italia - Noi con Salvini 357 4,52%
Rete Democratica - Unione di Centro 196 2,48%
Popolari e Autonomisti 170 2,15%
#Diventerà Bellissima-Musumeci per la Sicilia 134 1,70%
Claudio Fava 262 3,08%
Cento passi per la Sicilia 159 2,01%
Roberto La Rosa 28 0,34
Siciliani Liberi 18 0,23%

In queste elezioni sono stati cinque i candidati in corsa per la carica di Governatore della Regione siciliana: Giancarlo Cancelleri (M5S), Claudio Fava (sinistra), Roberto La Rosa (Siciliani liberi), Fabrizio Micari (centrosinistra) e Nello Musumeci (centrodestra).

Fra i 5.056.641 siciliani al voto sono stati chiamati 4 milioni 661.111 elettori; ha votato però solo il 46,76 %.
Da quest’anno i componenti del Parlamento Siciliano sono 70 anziché 90 (20 seggi in meno rispetto alle prece­den­ti elezioni del 2012); non è previsto turno di ballottaggio ed è eletto presidente chi ottiene più voti. E' previsto anche il voto disgiunto ma si può esprimere una sola preferenza.

I seggi in palio con le preferenze sono 62, assegnati su base provinciale in relazione al numero degli abitanti: 16 nella provincia di Palermo, 13 a Catania, 8 a Messina, 6 ad Agrigento, 5 a Siracusa e Trapani, 4 a Ragusa, 3 a Caltanissetta e 2 a Enna. Gli altri otto seggi scattano automaticamente: 2 vanno al presidente eletto e al candi­dato giunto secondo, mentre gli altri 6 vengono assegnati come “premio di maggioranza” (listino regionale, con una lista bloccata) alla coalizione vincente.

Le singole liste per partecipare alla ripartizione dei seggi, devono superare lo sbarramento del 5% dei voti validi: il calcolo si effettua su base regionale, e non collegio per collegio. Si è votato solo il 5 Novembre, dalle 8 alle 22: lo spoglio è iniziato invece lunedì alle ore 8.

LE ELEZIONI A BRONTE, I RISULTATI

Home PagePowered by Associazione Bronte Insieme Onlus /  Riproduzione riservata anche parziale
RICERCA IN BRONTEINSIEME.IT